Voria: “I due pareggi di fila possono aiutarci a ritrovare gli stimoli giusti”

Questa mattina si è tenuta al campo di Uopini la conferenza stampa della vigilia per l’infrasettimanale tra Sinalunghese e Siena. A presentare l’incontro è stato Gill Voria, che ha rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa. Queste le sue parole:

Situazione infortunati – “Purtroppo Cristiani ha subìto un infortunio muscolare, sarà da valutare con un esame. Sicuramente ci vorrà un pochino per rivederlo in campo. Lollo è disponibile, già ieri si è allenato. Ivan e Cavallari non sono ancora rientrati. Daniele verrà valutato per domenica”.

Formazione – “Le scelte sono un po’ obbligate. A parte un paio di dubbi dovrebbe essere a grandi linee quella di domenica. Morosi e Lollo rientrano dal primo minuto, davanti abbiamo il solito dubbio tra i tanti”.

Masini – “Proviamo prima a fargli riprendere un po’ di minutaggio, dopo un infortunio muscolare si tende ad andarci piano. È comunque disponibile, si aspetta torni in condizioni migliori”.

Impegni ravvicinati – “Se fossimo stati al completo per noi giocare tre partite ravvicinate poteva essere un vantaggio, nelle condizioni in cui siamo non credo ce ne dia. Sia noi che la Sinalunghese non saremo brillantissimi, vedremo chi avrà più forza. Speriamo che il tempo ci venga incontro”.

Frenata – “Penso potrebbe essere un bene per mettere un po’ di pepe alla squadra, che ha abituato tutti a vincere spesso. Aver fatto due pareggi che nessuno si aspettava può aiutarci a trovare gli stimoli giusti e ripartire. Ho notato che tutte le squadre ci affrontato alla stessa identica maniera, con cinque difensori e tre centrocampista. Mettiamoci in testa che sarà così fino alla fine”.

Prestazioni – “Se ti chiami Siena e giochi nel campionato di Eccellenza è logico che tutti si aspettano che tu vinca più partite possibili. Ma non conosco campionato in cui una squadra ha vinto tutte le partite. Se siamo in Eccellenza c’è un motivo, una leggera flessione ci può essere. Flessione che però è stata solo nei risultati, non nelle prestazioni”.

Sinalunghese – “È una squadra che può impensierisci, è lì a ridosso dei playoff e vorrà fare il suo bel campionato. Ha un ottimo allenatore che conosciamo tutti e che ci terrà a far bene. Ricordiamoci di quello che è successo in Serie D tre anni fa. Non dobbiamo pensare di andare lì facendo gli spavaldi”.

Badesse – “Io sono un uomo di campo, non sono mai entrato nella stanza dei bottoni. Non so dire se potremo trovare una soluzione diversa. Viste come sono andate le cose da inizio anno ho i miei dubbi che ci possa essere una svolta repentina”. (Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol