Voci sempre più insistenti su Beretta al Torino

Cairo ha pronta la quinta ghigliottina della sua quadriennale gestione. Senza contare che De Biasi e Novellino hanno fatto anda e rianda. A luglio su Colantuono abbiamo sentito dire le stesse cose dolcissime dette sui suoi predecessori. Esperto di B, gran lavoratore, la prima scelta. Dopo Giampaolo. Invece andrà via perché il Toro è lontano dalla promozione diretta e rischia anche per i playoff. Cairo ha già cominciato le consultazioni.

Ieri sera il telefono di Mario Beretta è stato occupato a lungo. E’ lui il candidato numero uno. Il presidente l’aveva già interpellato nei giorni scorsi e dicono che Beretta non abbia accettato il Siena in quanto aspettava il Toro.

Dopo il tecnico milanese, altri in ordine sparso: Gigi Cagni, Daniele Arrigoni (ex bolognese, quindi poco feeling con il Toro) e Giancarlo Camolese, adorato dalla curva, non da Cairo che gli attribuisce la responsabilità della retrocessione.

Fonte: La Stampa