Vitiello: Attenzione all’attacco gialloblù

Non si è mai tolto di dosso la maglia titolare. Un gol all'attivo, un signor gol, l'1-1 di risposta a Osvaldo nella trasferta del 22 settembre all'Olimpico in casa della Roma. Roberto Vitiello è sicuramente uno dei grandi protagonisti dell'inizio di campionato bianconero: di come la Robur si sia comportata fino a questo momento, il difensore è soddisfatto, benché bruci ancora un po' la vittoria mancata al Piola di Novara. “Siamo tornati a casa con la consapevolezza di poter fare punti su ogni campo – ha detto il numero 2 bianconero -, ma con il rammarico di aver preso il gol del pari a dieci minuti dalla fine. Abbiamo assaporato la vittoria, poi abbiamo commesso un errore sotto la pressione degli avversari, pressione che ci stava, giocando noi fuori casa. Credo che alla fine l'1-1 sia il risultato più giusto”. “Fino a questo momento abbiamo fatto un avvio discreto di campionato – ha aggiunto -, abbiamo centrato buoni risultati in trasferta, lo stesso in casa, e se è vero che si può sempre far meglio, stiamo lavoriamo per crescere”.
Da nove gare, tante le ha giocate il Siena da inizio stagione in campionato, Vitiello è sempre sceso in campo dal primo minuto. “Fisicamente sto bene – ha sottolineato il difensore -, non sono stanco. Però certe scelte spettano solo al mister, io non posso che mettermi a sua disposizione”. Sannino, domenica, a disposizione, avrà praticamente tutta la rosa. La partita si preannuncia, come sempre, “dura”. “Affronteremo una formazione che milita già da tanti anni in serie A – ha dichiarato Vitiello -, protagonista sempre di buoni campionati. Hanno più o meno i nostri stessi punti. Dovremo prestare la massima concentrazione alla sfida, con grande rispetto per il Chievo”. “E' soprattutto ai loro attaccanti che dovremo stare attenti – ha proseguito -. Moscardelli e Pellissier, ma anche gli altri, riescono a rendersi sempre pericolosi, a mettere in difficoltà avversari in fase difensiva. Ma noi giochiamo tra le mura amiche, e anche in fase offensiva dovremo fare altrettanto bene. Ci servono punti in casa, qualsiasi risultato positivo venga fuori dal campo”. E a proposito fase difensiva: quella bianconera si è confermata la seconda migliore della categoria… “E' un dato importante – ha commentato Vitiello -. Ma il merito è di tutta la squadra. Gli attaccanti ci stanno dando una grande mano, tornano anche fino alla trequarti, i centrocampisti lo stesso”. Tornando alla gara di domenica, cambierà l'orario, e di conseguenza è cambiata anche la preparazione. “Giocare alle 12,30 non è simpatico – ha concluso Vitiello -. Mangiare alle 9 del mattino non è piacevole, cambiano le abitudini. Ma una volta ogni tanto si può fare”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line