Vis Pesaro: la rosa a disposizione di Sassarini

Tre sconfitte nelle ultime quattro partite hanno un po’ ridimensionato l’inizio di stagione della Vis Pesaro. Non ha aiutato qualche infortunio capitato di recente, soprattutto ad alcuni giocatori chiave, che ha frenato il percorso di crescita della squadra.

Reparto difensivo – A difesa dei pali c’è sempre Farroni, portiere strutturato e molto reattivo, trasformatosi in autentica saracinesca nella sfida di ritorno nella passata stagione. La linea difensiva poggia sempre su capitan Gavazzi, elemento esperto, bravo di testa e in impostazione, e sull’esplosività di Cusumano. Un’aggiunta importante è stata quella di Bakayoko, centrale ivoriano ex Pergolettese e Pontedera, molto forte in marcatura, e poi si è concretizzato anche il ritorno di Rossoni. Sulle fasce spazio alla voglia di emergere dell’italo-marocchino Ghazoini e di Zoia.

Centrocampo – È stato accolto con enorme entusiasmo il ritorno di Di Paola, reduce dalla promozione in B col Modena, che a Pesaro aveva disputato forse la migliore stagione della sua carriera. Un altro elemento di assoluta qualità è Marcandella, che sfortunatamente ha già terminato la stagione a causa di un brutto infortunio al ginocchio. In mediana l’esperienza è data anche da Coppola, intermedio brevilineo ma coriaceo, bravo sia in fase di rottura che di impostazione, e dall’anno scorso è rimasto anche Astrologo, mezzala con buone doti di inserimento. Nel reparto anche tanti altri giovani, come H’Maidat e Aucelli.

Attacco – Il reparto avanzato può contare per il terzo anno di seguito sul dinamismo di Cannavò, punta rapida e brava ad attaccare la profondità, in grado di agire in varie posizioni dell’attacco. La sorpresa fin qui è stato il giovanissimo Provazza, prelevato in estate dalla Vigor Lamezia, che si è preso il posto da titolare a suon di prestazioni, grazie alla sua capacità di saltare l’uomo partendo dall’esterno. Ad innalzare la qualità dell’attacco è arrivato Fedato, fantasista dai trascorsi importanti anche in categorie superiori, capace di giostrare su tutto il fronte offensivo e di trovare la giocata risolutrici in ogni momento. Si stanno mettendo in mostra anche altri under di prospettiva come Egharevba, Sanogo e Sosa, figlio del più celebre Roberto (‘El Pampa’) attaccante del Napoli, mentre sembra fuori dalle gerarchie il veterano Gucci, che nonostante il prolungamento del contratto in estate non ha ancora esordito.

L’organico della Vis Pesaro

Portieri: Campani (’00), Farroni (’97), Nicoli (’01).
Difensori: Bakayoko (’92), Borsoi (’03), Cavalli (’00), Cusumano (’01), Gavazzi (’88), Ghazoini (’01), Rossoni (’97), Zoia (’01).
Centrocampisti: Astrologo (’02), Aucelli (’02), Coppola (’90), Di Paola (’97), H’Maidat (’02), Marcandella (’97), Nina (’01).
Attaccanti: Cannavò (’00), Egharebva (’03), Fedato (’92), Garau (’02), Gucci (’90), Ngom (’00), Provazza (’03), Sanogo (’04), Sosa (’01).

(J.F.)

Fonte: Fol – Foto: Facebook Vis Pesaro 1898