Vincono i falchi e il rischio sciopero è sempre più concreto

La Lega di serie A ha respinto con 18 voti contrari la firma del contratto collettivo dei calciatori. Solo Cagliari e Siena, rappresentato quest’ultimo dal DS Giorgio Perinetti, si sono dichiarati favorevoli alla firma del contratto.

La mattinata era iniziata sotto i più favorevoli auspici tanto che il presidente del Cagliari aveva liquidato i cronisti che gli chiedevano anticipazioni con un ottimistico “E’ solo una formalità”.

Lo stesso presidente Beretta si era dichiarato molto possibilista ma in sede di votazione i falchi hanno avuto sopravvento sulle colombe e l’intesa raggiunta con l’Associazione Calciatori non è stata ratificata dall’assemblea.

A questo punto non è credibile che l’AIC, che ha già firmato il testo proposto dalla FIGC, torni sui propri passi e di conseguenza  lo sciopero diventa inevitabile. (nn)

Fonte: Fedelissimo Online