Viareggio Cup: Anderlecht-Siena 1-0. Belgi in finale

Non basta il cuore alla Robur di Michele Mignani, che va sotto nell’unica vera occasione creata dall’Anderlecht e nel finale, complice un campo ridotto ad un’acquitrino e un vento contrario che dava non poca noia non è riuscita a pervenire al pareggio. Una buona gara, forse timorosa nella prima parte del secondo tempo, con i bianconeri che escono così e ai quali rimarrà solo la finalina di consolazione di lunedì contro il Parma.

Dispiace, non poco, perché la squadra belga era sicuramente alla portata dei nostri giovani bianconeri, che chiudono comunque a testa alta il Torneo di Viareggio, senza dubbio una rassegna giovanile tra le più importanti al mondo.

Questo il live della gara:

Iniziata la partita con 8 minuti di ritardo. 
Partita giocata a centrocampo senza ancora nessuna occasione da gol per le due squadre.
Dal 23' un forte nubrifagio si abbatte su San Giuliano Terme.
Campo al limite della praticabilità e partita che rischia la sospensione.
28' azione pericolosa per il Siena che esercita una pressione per ora sterile. Primi cori di incitamento dei tifosi senesi presenti.
Finisce il primo tempo, con 1 minuto di recupero, sul risultato di 0-0 senza occasioni da gol importanti per le due squadre,
Si gioca in un campo ai limiti della praticabilità, con un forte vento trasversale che infastidisce il gioco.

Meglio i belgi ad inizio ripresa, ma con Marini che raramente vine chiamato in causa. Nella Robur dentro Mulas, Rizzo e Camilli.
Al 36’ della ripresa la rete dell’Anderlecht: nel momento in cui il Siena sembrava crescere il neo entrato D’Alberto ha sfoderato un destro che si è in filato a mezza altezza vicino al palo alla destra di Marini, che non ha potuto farci niente.
Nel finale la Robur ci prova con ogni forza: Mignani getta dentro altri due attaccanti, Taflay e Cacciapuoti, ma il risultato non cambia. L’Anderlecht va alla finalissima di lunedì pomeriggio contro il Milan

Questa la formazione della Robur (4-4-2): Marini; Gonzi, Benedini,Brenci, Cianciulli; Petriccione, D'Altieri, Lalli, Redi; Canotto, Rosseti. All. Mignani

Fonte: Fedelissimo Online