Vialli, Mauro e Antognoni: La Robur può farcela

Il Royal Golf La Bagnaia ha ospitato ieri pomeriggio la prima edizione toscana della Pro Am la gara di golf organizzata dalla Fondazione Vialli e Mauro che dal 2004, anno in cui è stata istituita, ha già raccolto oltre due milioni di euro destinati alla ricerca per la lotta al cancro e alla Sla. Grazie alle donazioni dei partecipanti alla sfida sullo splendido green senese, sono stati raccolti 50 mila euro. Un altro bel traguardo per Vialli e Mauro felici “di poter portare avanti un progetto che unisce sport, divertimento e solidarietà”. Inevitabile, agli ex calciatori, una domanda sulla Robur… “Per i bianconeri sarà un campionato duro, difficilissimo – ha detto Gianluca Vialli -, Ma il Siena ha nel suo dna la forza di combattere anche le battaglie più complicate. Può giocarsela fino alla fine, anche grazie alla grinta di Cosmi, ma non sarà certo una passeggiata”. “Sarebbe stato importante partire subito bene – ha proseguito Massimo Mauro -: Cosmi è uno abituato a lottare e la squadra è buona. Ma in stagioni complicate come questa partire con il piede giusto è fondamentale. Spero che i bianconeri possano giocarsela fino alla fine: è brutto quando un club è già in serie B anticipatamente. Il campionato, comunque, è ancora lungo. Il mister a Lecce ha fatto bene, sposando la causa dei nostri giovani allenatori di rinnovare il calcio: oggi vince chi gioca a calcio”. Sul green anche Giancarlo Antognoni. “I bianconeri si trovano a dover rincorrere – ha affermato l'ex calciatore – e in una situazione del genere non è mai facile. Ma conosco l'ambiente, i tifosi sono sempre vicini alla loro squadra, i giocatori sono motivati e Cosmi è uno bello sanguigno. Sarà dura, ma in questo campionato nessuna squadra è già retrocessa all'inizio. Non ci sono certezze. Spero, per il bene dello sport toscano, che alla fine il Siena possa centrare il suo obiettivo”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line