Verso la chiusura del mercato: ecco come si muoverà la Robur

Ancora tre giorni e il sipario scenderà su questa finestra della campagna trasferimenti. La Robur, coinvolta suo malgrado nella brutta storia dei ripescaggi, aveva un po’ rallentato il ritmo in sede di mercato, ma l’imminente chiusura dello stesso costringe gli uomini mercato a completare al meglio la rosa per la serie C, chiudendo quei contatti che erano stati inseriti in stand-by.

Trani, Vaira, Dolci e Guerri, stanno lavorando per alcune cessioni e per portare a Siena elementi che possano dare un importante contributo alla causa.

In partenza c’è Pasquale Panecon cui, tramontata l’ipotesi Casertana, si sta parlando per una risoluzione del contratto, ma al momento il giocatore non sembra prendere in considerazione questa ipotesi.

Stesso discorso per Michel Cruciani, giocatore reduce da un grave infortunio ma sulla via di un completo recupero. 

Per i due calciatori non c’è molto spazio nella rosa bianconera, qualitativamente e numericamente coperta nei due rispettivi ruoli.

Sempre in difesa potrebbe esserci qualche movimento riguardo MatteoBrumat. Per l’esterno destro è in corso una trattativa con l’Albissola, neo promossa in serie C.

Se il giocatori lascerà la Robur, a sinistra Mignani potrà contare su Zanon e Imperiale, mentre si parla di Giuseppe Scalera (1998), ex Bari, che arriverebbe in prestito dal Pescara, per sostituire Brumat.

Sempre per il settore difensivo, non è un mistero che il Siena stia cercando un centrale esperto, ma tutto è subordinato alla cessione di Matteo Solini. Le opzioni per questo ruolo sono più di una in base alle caratteristiche che saranno ritenute più consoni.  L’oggetto del desiderio sarebbe Nicola Belmonte (1987), un ex bianconero che al momento avrebbe qualche remora a scendere in serie C. In alternativa non è tramontato Luca Ceccarelli (1983), ma in queste ultime ore ci sono stati contatti anche con Valerio Di Cesare (1983), una vita in serie B, ultima stagione a Parma e Valerio Bachini (1995) reduce da un’ottima stagione nella Juve Stabia dopo l'esperienza al Tuttocuoio.

Nella zona nevralgica del centrocampo Vaira e Dolci stanno lavorando per far uscire Filippo Damian, giocatore appena ripreso definitivamente dal Chievo Verona, su cui la società punta molto e che vorrebbe vedere all’opera in serie C. Per lui l’interesse di Gubbio e Lucchese sembra scemato ma in queste ultime ore si sarebbe fatta sotto insistentemente la Pistoiese. 

Con Cianci, Gliozzi, Fabbro e Neglia il reparto avanzato riscuote la fiducia dello staff tecnico  e non dovrebbe subire modifiche a meno che, cosa da non escludere a priori, si concretizzi qualche defezione o la cosiddetta occasione dell’ultimo momento.  Un nome avvicinato al Siena in queste ultime ore è quello di Giovanni Terrani (1994), in forza al Perugia e su cui sta lavorando anche il Piacenza.

Fonte: FOL