Verso il San Donato: tanti assenti e poca possibilità di scelta per Morgia

Collacchioni, Varutti, Mucci, Santoni, Redi, Vergassola, Galasso e sembrerebbe anche Riva. Con Viola e Titone ieri non impiegati ma che erano usciti malconci della sfida di Rieti (trauma contusivo alla coscia sinistra per il primo; affaticamento muscolare al flessore destro per il secondo) ma che dovrebbero comunque esser diponibili. Questo il bollettino medico bianconero che vedrà una rosa a diposizione di Morgia estremamente ridotta, nonostante i rientri di Silvestri e Giovannelli.

E allora quale formazione per il San Donato? Lo schema, almeno inizialmente, dovrebbe essere il consueto 3-4-3. In porta, se al 100% ci sarà Viola: in caso contrario spazio a Fontanelli, che sarebbe all’esordio assoluto in bianconero. Proseguiamo con la difesa a 3: da capire se Morgia vorrà dr fiducia al rientrante Giovannelli, fermo da qualche settimana per infortunio: in caso contrario poche scelte, con Nocentini a formare il terzetto con i giovani Cason e Mileto.

A centrocampo poche scelte per Morgia: a destra Rascaroli, al centro Zane e Diomande, mentre a sinistra potrebbe giocare Pasaric, che ha esordito domenica. Anche se non è da escludere un recupero, per quanto difficile, in extremis di Varutti. In attacco Titone con Minincleri e Crocetti.  Ed in panchina, proprio come successo a Rieti, tanti, per non dire tutti, ragazzi degli Juniores.

Fonte: Fedelissimo Online