Vergassola: Gara importante, ma serve chiuderla prima. Il Livorno? Mancano ancora tantissime partite

In conferenza stampa ha parlato il vice allenatore del Siena Simone Vergassola. Queste le sue dichiarazioni:

La gara – “Venivamo da due sconfitte ma dove avevamo giocato sempre a calcio, sia col Monza che col Livorno. Il gioco non è mai mancato ed è la cosa fondamentale, alla lunga giocando a pallone ci sono più possibilità di vincere. Oggi i ragazzi hanno fatto un primo tempo importante, creando tante occasioni. Nel secondo tempo siamo partiti col piede giusto, poi loro hanno trovato il 2-1 e giustamente si sono caricati. Però abbiamo sofferto nella maniera giusta. Bisogna imparare a chiudere la partita prima per soffrire meno”.

Campagnacci – “Valutiamo e osserviamo durante la settimana, non è che scegliamo un giocatore se sbaglia o no. Gli errori tecnici ci sono nel calcio, li fanno anche i grandi campioni. Abbiamo una rosa ottima, Rondanini si stava allenando bene e ci sono tre partite in una settimana. Bulevardi stava giocando meno ma ha dato il suo contributo. In campo si va in undici, vanno fatte delle scelte. Tutti si fanno trovare pronti perché hanno voglia di esser protagonisti. Ma lo si è anche entrando un minuto o rimanendo in panchina”.

Terigi e la difesa a 3 – “A volte serve stare a tre, altre no. Oggi abbiamo valutato così. Col Livorno dovevamo essere più bravi a non far rimbalzare la palla, magari succedeva anche se fossimo stati a tre”.

Il Livorno si può riprendere? – “Non lo so, mancano tantissime partite. Sono costruiti per star lassù, noi facciamo il nostro cammino e dobbiamo continuare così, non pensiamo a chi sta davanti. Viviamo alla giornata, più avanti vedremo”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol