VERGASSOLA: CON FIRENZE E’ LA PARTITA DELL’ANNO

“Quella con la Fiorentina è la partita dell’anno.” – ha dichiarato il centrocampista – “Per Siena è il derby per eccellenza, la partita è vissuta a 360° sia in città che fra i tifosi e anche noi calciatori sappiamo che è una gara importantissima. Affrontiamo una signora squadra che sta facendo molto bene ma anche noi abbiamo le nostre armi e andiamo a Firenze per cercare di fare la nostra partita”.
L’ambiente è carico, i tifosi hanno dimostrato di tenerci tanto a questa partita e anche voi calciatori siete molto concentrati, secondo te ci sono i presupposti per l’impresa?
Secondo me possiamo fare bene, se dicessi che siamo i più forti, che andiamo a Firenze e vinciamo di sicuro probabilmente sarebbe un po’ troppo, la Fiorentina è costruita per i primi 4-5 posti in classifica però il derby è una partita particolare dove non sempre la squadra più forte sulla carta prevale, quindi bisogna mettere in campo tanta grinta e tanta determinazione e poi affrontarla nella maniera giusta cercando di fermare le loro fonti di gioco e i loro giocatori più pericolosi.
Chi commenta la Fiorentina dice che il centrocampo lascia troppo spazio all’avversario e che è più forte in fase propositiva ma meno in fase di contenimento, sei d’accordo?
Quando giocano Liverani, Montolivo e Donadel probabilmente quello più bravo a difendere è Donadel mentre gli altri due sono più bravi a fare gioco, inserirsi e dettare i tempi della squadra e forse questo è un ragionamento che ci può stare, anche se Montolivo pur essendo giovane sta migliorando anche nel difendere. Noi dobbiamo pensare al Siena e sapere ripartire nella maniera giusta.
La vittoria con l’Empoli, un vero e proprio assaggio di derby, è stata la svolta?
Sicuramente è stata una vittoria importante perché mancava da tanto tempo e avevamo fatto buone partite senza raccogliere i tre punti e soprattutto a livello psicologico ci ha aiutato tantissimo. Adesso bisogna continuare a fare più punti possibile perché il campionato è molto lungo e ci saranno momenti più difficili, ma bisogna guardare domenica dopo domenica. Ora pensiamo alla Fiorentina e di vivere bene questo derby, durante la sosta abbiamo lavorato bene e pensiamo a questa gara.
Sei l’unico che ha segnato a Firenze anche se il tuo gol si rivelò inutile, il Siena a Firenze non ha quasi mai portato via punti eccezion fatta in un’occasione
Per la legge dei grandi numeri si spera che questa volta vada meglio. Il primo anno abbiamo portato via uno 0-0, poi una serie di sconfitte secondo me immeritate perché contro la Fiorentina abbiamo sempre fatto ottime partite. Anche l’anno scorso abbiamo avuto parecchie occasioni da gol che non siamo riusciti a concretizzare per poi essere castigati da un colpo di testa, l’anno prima abbiamo preso una rete allo scadere da Pazzini. Questo deve essere di buon auspicio, ogni partita ha la sua storia e cerchiamo di indirizzarla nella maniera giusta.
Fonte: www.acsiena.it