VERGASSOLA: CI SERVIRA’ IL CALORE DEI TIFOSI

Il ritiro a Dimaro sta per concludersi. Simone Vergassola fa il punto della situazione.
Capitano, come procede il lavoro?
“Stiamo lavorando forte, corriamo e sudiamo. Siamo ripartiti da Giampaolo e questo ci ha avvantaggiato: conoscevamo già il suo metodo di lavoro. I giovani ci stanno dietro, noi siamo a loro disposizione”.
Proprio per quanto riguarda i giovani, come vi siete mossi, voi senatori?
“Mah… Niente di particolare… Con Maccarone, Portanova, Jarolim… abbiamo cercato di indirizzarli nel percorso giusto. Tanti giovani hanno i requisiti giusti per raggiungere un club importante, dopo una crescita qua in bianconero. Una politica giusta. Un po’ quello che è successo con Galloppa con Zuniga e Kharja. Per loro sono contento”.
E Portanova in un grande club come lo vedrebbe?
“Per il Siena male e spero di no. Ma ripeto, vedere un compagno con una maglia importante, fa sempre piacere”.
Giampaolo è sembrato, fin dall’inizio, molto carico…
“Sì, il mister è carico, motivato, con la voglia giusta di iniziare e rimettersi in gioco: è tanto giovane, avrà tempo, dopo un altro anno qua, di raggiungere una squadra che merita e che anche noi speriamo possa allenare. Siamo tutti a sua disposizione: nuovi o vecchi, vogliamo far bene”.
La stanchezza inizia a farsi sentire per davvero…
”Sì, ma è giusto così: dobbiamo mettere benzina nelle gambe per farci trovare pronti a inizio campionato. Nessuno è mai morto in ritiro”.
Ma qualcuno si è fidanzato…
”Eh eh… Magari anche qualche giovane riuscirà a trovare l’amore della vita, seguendo le orme del maestro…”.
Come vede il campionato che si sta avvicinando?
“Ci sono sei-sette squadre superiori alle altre, che faranno un campionato a sé. Noi ce la giocheremo con altre nove. La speranza è raggiungere il prima possibile la salvezza, magari migliorare quanto di buono fatto la passata stagione. Non sarà facile, ma sono fiducioso”.
Ai tifosi, c’è qualcosa che vuol dire?
”Spero che ci seguiranno e ci daranno una mano come sempre. Il loro calore e il loro tifo è sempre stato importantissimo”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line