Vergassola: A lavoro con voglia e il giusto atteggiamento

Dal ritiro di Prato allo Stelvio ha parlato oggi in videoconferenza Simone Vergassola. Le dichiarazioni del capitano bianconero.

“Siamo contenti di essere ancora qua a lavorare. Sono state vacanze, se così si possono chiamare, lunghe ma travagliate, non belle, non facili da vivere, tanto il clima era di incertezza. Avrei preferito fossero state più brevi ma più tranquille. Ma grazie al buonsenso e alla disponibilità di tutti è andata bene e ora ci stiamo preparando per mettere benzina nel motore, con la giusta voglia e il giusto atteggiamento, andando oltre la fatica. Sarà un campionato in salita, con una penalizzazione a cui far fronte, dovremo vivere giorno per giorno, senza pensare troppo o volare alti. La serie B è lunga e complicata e a differenza di due anni fa non partiamo con il favore dei pronostici. Sto cercando di trattenere qualcuno dei miei compagni? Molti, tra questi anche chi se ne è andato o è in partenza, hanno già fatto tanto, capendo il momento difficile che stava attraversando la Robur. Se qualcuno rimarrà sarà tutto di guadagnato, ma dovrà essere una decisione che parte loro da dentro e che dovrà anche rispondere alle esigenze della società. Sta nascendo una squadra nuova e io, come gli altri ragazzi più esperti, stiamo cercando di instradarli e di facilitare l'inserimento dei più giovani. Si intravedono buone qualità, con il tempo e il lavoro miglioreremo. Come è stato tornare a lavorare con Beretta? Piacevole. Il rapporto che lega il mister a questa squadra è forte, a Siena ha fatto grandi cose e anche tanti anche ex compagni che lo hanno avuto hanno espresso parole di stima nei suoi confronti ammettendo che è l'uomo giusto. Sono molto contento di averlo ritrovato: sono un po' più vecchio di quando mi ha lasciato, un po' meno brillante, ma penso che con la mia esperienza qualcosa potrò ancora dargli. Sono sicuro che anche lui potrà dare una grande mano alla Robur, è una persona in gamba e vuole solo il bene del Siena calcio”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line