Vassallo: Per il secondo posto dobbiamo fare di più

E’ stato forte lo schiaffone che il Novara ha rifilato alla Robur. Ma magari, come spiega Francesco Vassallo, “può essere una di quelle partite che ti svolta la stagione”. Eppure, il centrocampista, non fa sconti. “Quello che facciamo non basta, dobbiamo ancora tanto da migliorare”.

LA DEBACLE DEL PIOLA. “E’ una partita facile da commentare: il risultato fa capire come è andata, al di là dell’ultimo gol arrivato quando già era finita. Perdere 2-0 ci può stare, 4-0 no. Peccato perché nel primo tempo, nonostante loro abbiano fatto meglio di noi, le nostre occasioni le abbiamo avute e se Serrotti avesse segnato l’1-1 chissà come sarebbe andata a finire. Ma con i se e i ma non si va da nessuna parte”.

COSA MANCA ALLA ROBUR. “Se avessimo una risposta a questa domanda, avremmo risolto ogni problema. Ma come dimostra il risultato di domenica, quello che stiamo facendo non basta se vogliamo raggiungere le posizioni più alte della classifica, il secondo posto. Quello che è successo non ha minato le nostre certezze, siamo consapevoli di quello che siamo, ma dobbiamo fare di più, correggere gli errori, lavorare, perché nessuno regala niente”.

LA CLASSIFICA E’ VERITIERA? “Considerando che in casa abbiamo commesso diversi passi falsi, ma che fuori abbiamo vinto tanto, 31 punti ci possono stare. Magari, qualche lunghezza, per quello che ha fatto vedere il campo, ci manca, ma questi numeri sono meritati. Il Monza il campionato, se non l’ha già vinto a febbraio, lo vincerà a marzo. E’ troppo più forte delle altre, mentre dietro nessuna squadra ha trovato  continuità nei risultati: non ha mai avuto una rivale”.

MEGLIO GIOCARE DOMENICA. “Per come sono fatto sì. Abbiamo dentro tanta voglia di rivalsa, la vogliamo scaricare in campo”.

LA STAGIONE DI VASSALLO. “Sto bene, mi sono ripreso dai vari infortuni che ho avuto, ma preferisco che a giudicare siano gli altri”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fol