Vassallo: “Non abbattiamoci, con l’Olbia ci sarà una prestazione diversa”

Francesco Vassallo, centrocampista della Robur, è intervenuto ad Antenna Radio Esse. Queste le sue dichiarazioni:

Arzachena – “E’ stata una battuta d’arresto che non fa piacere, non dobbiamo abbatterci perché bisogna guardare avanti, a queste ultime cinque partite. La squadra non ha preso sottogamba la partita. Capitano le partite storte, non vanno ripetute”.

Olbia – “Loro verranno qui per difendersi ma un po’ meno rispetto all’Arzachena. Noi dobbiamo fare una prestazione molto diversa”.

Ruolo – “Ci sono posizioni in cui ti trovi meglio, io mi sento più a mio agio mezz’ala sinistra. Ma un giocatore non deve mai farsi problemi sui ruoli in campo”.

Serie B – “Voglio raggiungerla col Siena. Ad oggi il mio pensiero non è rivolto al prossimo anno, ad andare in B altrove. C’è un campionato da finire nel migliore dei modi, penso solo al Siena”.

La scelta di rimanere – “Non solo assolutamente pentito. Siena è una grande piazza, con una società sana e uno staff preparato. Sono felicissimo di star qui, si gioca per vincere e tutti vorrebbero essere a Siena”.

Legami – “L’anno scorso avevo un ottimo rapporto con Marotta. Adesso sono legato molto con Gerli, Arrigoni e D’Ambrosio. Ma alla fine c’è un ottimo rapporto con tutti”.

Palermo – “E’ la squadra della mia città, spero che vadano in Serie A. Giocarci con loro? Mi andrebbe bene giocare in A con qualunque squadra!”.

Siena città – “Rispetto a Palermo è un modo di vivere diverso, ma non cambierei Siena con nessun’altra città. Finito l’allenamento vado a casa, non amo uscire. Qualche passeggiata col cane e stop. Guardo tante partite per imparare”.

Tifosi – “Li ringrazio per quello che stanno facendo, chiedo di starci sempre vicino perché abbiamo bisogno di loro”.

Durio – “E’ una grandissima donna, non ci sono altre parole per descriverla”. (G.I.)

Fonte: FOL