Varese-Siena 2-0

VARESE (4-4-2): Bastianoni, Fiamozzi, Rea, Trevisan, Grillo, Zecchin, Damonte, Barberis, Di Roberto (66’ Falcone), Neto, Pavoletti (91’ Ricci). A disp.: Milan, Ely, Caetano, Bjelanovic, Falcone, Forte, Momentè, Laverone, Ricci. All. Bettinelli-Belluzzo.
SIENA (4-2-3-1): Lamanna, Angelo, Dellafiore, Belmonte, Feddal, Vergassola (78’ Thomas), Valiani, Rosina, Giacomazzi, Scapuzzi (38’ Fabbrini, 72’ Cappelluzzo), Rafa Jordà. A disp.: Farelli, Morero, Ceccarelli, Pamic, Milos, Schiavone, Fabbrini, Thomas, Cappelluzzo. All. Beretta.
ARBITRO: Gavillucci di Latina (Ciancaleoni-Chiocchi, Merchiori).
AMMONITI: Fiamozzi, Belmonte, Feddal, Bastianoni
ESPULSO: Feddal
MARCATORI: 67’ Pavoletti, 94’ Falcone
SPETTATORI: 5.426 di cui paganti 3.239 e abbonati 2.187. senesi 66
NOTETiri in porta 5-2. Tiri fuori 3-4. In fuorigioco 2-6. Angoli 5-2. Recuperi: p.t. 2', s.t. 7.

La storia ci dirà quanto sarà costato l’errore dal dischetto di Rosina, a centoventi secondi dal termine. Col Varese, che stava conducendo con un rigore inesistente di Pavoletti, bastava un pari per aggrappare l’ultimo posto buono per i playoff. E invece – al minuto 88 – le gambe molli del nostro top-player, che proprio all’andata aveva fallito il gol del 2-1, spingono la sfera sul palo. Un soffio più in là e sarebbe stato trionfo. E invece no, perché il destino, a volte, è beffardo. Il sogno bianconero si spezza ad un soffio dal traguardo, il raccolto di un’intera stagione buttato via in un attimo. Così fa davvero male. Però è doveroso alzarsi in piedi e ringraziare questi ragazzi, grandi uomini costretti a reggere il peso di una salvezza economica che non doveva dipendere da loro.

Beretta conferma il 4-2-3-1 con Scapuzzi che sostituisce l’influenzato Spinazzola e Feddal, rientrato dopo lo stage col Marocco, subito schierato titolare a sinistra. Nel Varese nessuna sorpresa, anche perché Bettinelli aveva già svelato l’undici il giorno prima.

Parte forte il Varese, pericoloso in area con Neto Pereira, che strattona Belmonte e a tu per tu con Lamanna va a terra accentuando la caduta; Gavillucci è vicino e con buon senso lascia correre. Il Siena risponde con un’incursione di Scapuzzi, che sfrutta male un cross dalla trequarti calciando debole su Bastianoni. A metà primo tempo annullato un gol alla Robur per un fuorigioco di Giacomazzi, che mette dentro dopo un buono spunto sulla sinistra di Scapuzzi. Al 27’ si libera bene al tiro Rosina ma calcia altissimo. Poco dopo ci prova Scapuzzi di sinistro senza fortuna. Al 34’ si fa male Scapuzzi per un problema al ginocchio, rimpiazzato da Fabbrini. Al 39’ si accentra Neto ma incrocia troppo il destro alla destra di Lamanna. Al 40’ Rosina realizza a gioco fermo; l’arbitro aveva fischiato per un fallo di Angelo in attacco. Al 43’ infortunio pure per il Varese; Neto Pereira è costretto ad uscire, al suo posto Forte.

Al 4’ Pavoletti ci mette involontariamente la faccia andando a ribattere una conclusione di Forte. Un minuto dopo bella girata ancora di Forte, Lamanna si distende e respinge. Al 6’ si ripete il duello Forte-Lamanna, col secondo che in tuffo nega il gol al giovane attaccante biancorosso. Al 14’ il primo giallo della gara va a Fiamozzi. Al 19’ centrale il tiro di Di Roberto. Al 21’ esce Di Roberto ed entra Falcone. Al 22’ Pavoletti porta in vantaggio i suoi dal dischetto, ma il fallo che ha causato il rigore (trattenuta di Belmonte) inizia nettamente fuori dall’area. Al 27’ Cappelluzzo rileva Fabbrini. Al 30’ giallo prima a Feddal e poi a Bastianoni, per perdita di tempo. Al 33’ rischia tutto Beretta; richiamato Vergassola, al suo posto Thomas. Al 42’ Grillo entra con la gamba alta su Rosina in area; Gavillucci fischia il rigore ma Rosina calcia clamorosamente sul palo. Nel primo dei 5’ di recupero entra Ricci ed esce Pavoletti. Al 47’ il tiro a giro di Falcone termina fuori di due metri. Al 49’ penalty per il Varese per contatto (dubbio) di Feddal, espuslo, su Falcone, che dal dischetto batte Lamanna. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fedelissimo Online