Valentini: “Notizia montata, Rossi tratto in inganno. Nessun pullman bloccato”

Dopo le accuse del dg del Gavorrano Vetrini e l'aspra critica del Presidente della Toscana Enrico Rossi, che si è unito al commento del direttore de Il Tirreno Omar Monestier, in sindaco Bruno Valentini si è esposto su Facebook in difesa della Robur.

"Ogni tanto dal mondo del calcio arrivano cattivi esempi, ma in questo caso la notizia è montata più per fare scalpore che per fare cronaca, sottovalutando i rischi di esasperare l’ambiente. Io allo stadio c’ero ed ho visto una partita vibrante, tesa, sostanzialmente corretta dove due squadre si sono affrontate a viso aperto, per i rispettivi obiettivi di campionato, senza che i supporter del Siena, affluiti in gran numero per una partita che poteva essere decisiva per il ritorno nel calcio professionistico dopo il fallimento della gestione Mezzaroma, avessero oltrepassato i limiti di un tifo appassionato. Non mi risulta che il pullman della squadra del Gavorrano sia stato “bloccato” dai tifosi del Siena ed ho potuto accertare direttamente parlando con le Forze dell’Ordine che i tempi della sua uscita dallo stadio sono stati decisi autonomamente dalle autorità di sicurezza per evitare tensioni. Lo stesso presidente della Toscana Enrico Rossi è stato tratto in inganno dal resoconto travisato che gli hanno riferito. Un resoconto, appunto, che straparla di sassaiole, aggressioni, ecc. In questo campionato i tifosi del Siena, spesso con famiglie al seguito, hanno seguito in massa la propria squadra del cuore, invadendo pacificamente altre città ed altri stadi frequentemente inadeguati, dimostrando attaccamento ai colori della maglia e della città ma anche rispetto per le altre compagini. Sono convinto che anche a Massa i tifosi della Robur Siena sapranno sostenere il nostro sogno di tornare in alto con la consueta correttezza, dimostrando anche fuori dal campo di gioco che lo sport senese merita rispetto".

Fonte: Fedelissimo Online