Valentini:”La ARU in San Prospero non si farà”

Il Sindaco Bruno Valentini commentando su Facebook il comunicato del Siena Club Fedelissimi ha annunciato che la ARU in San Prospero non si farà perchè i residenti non la vogliono.
Questo il commento del Sindaco:

“Questa notizia mi ricorda un gioco che facevamo da bambini: il "telefono senza fili". Una serie di amici si metteva in fila ed il primo diceva, a voce bassa, nell'orecchio di quello accanto una frase qualsiasi, che veniva bisbigliata dall'uno all'altro. Era divertente constatare che la frase iniziale veniva di solito stravolta nei vari passaggi e sorriderci su. Ricostruiamo la sequenza dei fatti. Il Consiglio Comunale di qualche anno fa decise di istituire le Aru in diverse zone di Siena, prospicienti il centro storico, allo scopo di alleviare la pressione sulla sosta dei residenti. Alcune vengono realizzate (e non ci viene chiesto di toglierle, perché tutto sommato funzionano ) ed altre no, ma la delibera é tuttora in vigore. Si riapre in città il dibattito sulla mobilità, sia per le persone che per le merci, e si discute su come ridurre l'impatto sulla vita e sulla salute delle persone della circolazione dei veicoli a motore ed in particolare di quelli inquinanti. Dibattito in corso in tutta Italia e non solo, con una lenta evoluzione verso la mobilità "dolce " e quella elettrica. La Consulta territoriale di San Prospero chiede alla Giunta di discutere della eventuale introduzione di una Aru a San Prospero, si fa una assemblea molto partecipata nella quale emerge una larga contrarietà ed io mi impegno a far precedere ogni eventuale decisione sul tema da un referendum consultivo. Oggi leggo di una "decisione della Giunta di introdurre l'Aru a San Prospero" e, come nel telefono senza fili, prendo atto che ancora una volta é passata una informazione distorta. Riassumendo, per San Prospero non c'è alcuna intenzione di imporre ai residenti una "protezione " sulla loro sosta che evidentemente non gradiscono e quindi l'Aru non si farà, a differenza di altre zone dove invece sembra gradita, sempre dopo apposito referendum. Non é la prima volta che lo dico, spero sia l'ultima”.

Fonte: Fol