Valentina Mezzaroma ieri a Controcampo

La vice presidente del Siena Valentina Mezzaromadel è stata ospite del programma “Controcampo – Linea Notte insieme all’ex tecnico del Palermo Devis Mangia.
Valentina a parlato con disinvoltura sia del Siena che del calcio in generale, questi alcune dei punti trattati nel corso del programma.

Semifinale di Coppa Italia con il Napoli
“Un bel sogno quello della semifinale di Coppa Italia, merito al Napoli, ma hanno vinto  grazie a due autogol, quello di Pesoli all’andata e poi quello di Vergassola.

Sul campionato del Siena
Sono molto soddisfatta dalla stagione del Siena, abbiamo dei picchi di alti e bassi che ad una che vuole sempre vincere come me danno un po’ fastidio, ma troviamo spesso gli alti e questo mi fa tornare subito il sorriso”

Parlando di Antonio Conte
“Ci ha portato dalla B alla A, ed ho ricordi meravigliosi di lui. Conte è passionale ed è anche una sorta di mio mentore per il calcio. Sono contento che si possa togliere delle soddisfazioni con la Juventus perché se lo merita.
Un difetto?
Che perde la voce.. Al Siena non abbiamo risolto il problema, ma manco alla Juventus vedo che continua ad avere lo stesso problema. Antonio è un passionale ed anche io come lui”.

Buoni ricordi anche di Malesani
Ho lavorato appena cinque mesi con Alberto, del quale conservo un ottimo ricordo, e domani ci dovremmo incontrare al VinItaly. Noi non abbiamo mai cacciato un allenatore, siamo sempre stati fedeli”

Sui legami con Sannino: In Sannino crediamo ciecamente e non abbiamo dubbi nel confermarlo per l’anno prossimo. Vivendo una società di calcio invito spesso i tifosi a passare una giornata con noi. Il cambio continuo dell’organico e dello staff non fa sempre bene”.

Sul confronto tra Sannino ed i tifosi: “Sannino è uno fumantino e passionale. Ci sta che dopo una sconfitta sia volato qualche commento negativo e sulla scia del momento caldo si dicono delle cose che magari non si vorrebbero dire. Siena non pare ma è una piazza calda”.

Sul futuro di Mattia Destro: “Sicuramente lo vorremmo tenere, anche se fa gola a tantissime squadre. È ancora un po’ acerbo caratterialmente. Secondo me diventerà un fuoriclasse con un po più sicurezza ed è quasi pronto per il salto di qualità”.

Per quanto riguarda il possibile coinvolgimento del Siena nell’inchiesta relativa al calcioscommesse: “Nessun timore per il caso del calcioscommesse. Di sicuro non c’è nulla, credo nel lavoro della magistratura e dormiamo tranquilli. Il Siena ha vinto le partite sul campo e non in nessuna altra maniera”.

Sullo Juventus Stadium: “Ci piace molto, lo vorremmo ripresentare in versione miniatura a Siena. Avete visto i problemi avuti questo inverno con la neve, quante partite rimandate. Io ho proposto di giocare quest’estate in notturna, almeno la gente va allo stadio piuttosto che non avere dove andare alla sera. Secondo me sarebbe molto piacevole iniziare ad agosto e giocare d’estate”.

Fonte: Fedelissimo online