Vaira: “Ad Olbia sarà battaglia. Professionalmente siamo contenti di Scazzola”

Davide Vaira, direttore generale della Robur, ha parlato a Mercoledì Robur, su Antennaradioesse, della prossima sfida con l’Olbia.

Il campionato – “Non lo giudico ancora, è sempre aperto, dobbiamo raggiungere la salvezza. Poi, tireremo le somme. Invito tutti a rimanere super concentrati, ad Olbia sarà una battaglia. Puntiamo ai tre punti, poi se arriva uno va bene. Ci teniamo però a chiudere bene”.

Marotta – “E’ il nostro capitano, a gennaio ha dimostrato il suo attaccamento. E’ un giocatore fondamentale, in qualunque squadra lo metti. Non a caso lo cercava il Parma. E’ un leader, un trascinatore. Quando eravamo sotto 2-1 lo sentivo incitare”.

Scazzola-Colella – “Avevamo intrapreso un percorso con Colella tra mille difficoltà. La nostra è stata una valutazione a 360 gradi, dall’allenamento alla gestione in generale. Non ci ritenevamo soddisfatti, pur con tutto l’impegno che ci metteva. Scazzola ci sembrava la persona adeguata al progetto. Ancora non è il momento di fare valutazioni però professionalmente siamo contenti. E’ corretto, un professionista, sa crescere i giovani, ha uno staff preparato. Banchini è molto bravo”.

Tifosi – “Il loro pensiero va sempre rispettato, l’ho sempre detto nonostante sia stato contestato. E’ giusto che esprimano il loro pensiero. Poi però bisogna decidere lucidamente, senza farci influenzare. La squadra deve fare da traino, trascinare il pubblico di nuovo allo stadio. Non abbiamo entusiasmato, siamo i primi a dover far qualcosa”.

Lo sfogo della Durio – “Credo sia stato dovuto all’accumulo di stress, alle situazioni che voi conoscete, alle cause, ai decreti ingiuntivi, soprattutto al comportamento di qualcuno.. Anche qualche coro può averle dato fastidio”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol