Una tifosa in ricordo di Paolo De Luca

Ricordare un uomo come Paolo De Luca è la cosa più facile. Paolo De Luca, l’Ingegnere, IL Presidente,  era una persona soltanto speciale. Era un uomo che riusciva a sorprenderti e a coinvolgerti sempre e comunque. Ogni volta che penso al mio Presidente lo vedo elegante, pimpante e pronto a farmi sorridere, a darmi certezze e gioie che mai avrei immaginato. Ho avuto la fortuna di conoscerlo di persona e questo ricordo lo porto con me. E’ stato un uomo che in una città sonnacchiosa e statica, ha creato un terremoto di positività, un’onda anomala di ottimismo, uno tsunami di fiduciosa euforia. Chi lo doveva comprendere, purtroppo non l’ha capito, o forse l’ha capito anche troppo e ha avuto paura e ha cercato di isolarlo, di farlo passare come un “pulcinella” venuto da Napoli che non aveva niente in comune con noi. E gli ha fatto la guerra… L’ingegnere invece, il mio Presidente,  ha accettato tutto cercando di continuare per la sua strada con tutto l’amore che dimostrava al suo Siena e a noi tifosi. Oggi è solo il giorno in cui tutti lo ricordano. Per me ( e penso per tante altre persone) è solo uno dei tanti giorni  dell’anno in cui il suo ricordo affiora nella mente e colpisce il cuore !    Costanza