E’ una stagione “no”, speriamo finisca al meglio e…presto

Che il covid potesse colpire il Siena, era da mettere in conto, ma la notizia rimbalzata ieri ci ha fatto capire che questo campionato, prima finisce e meglio sarà. Ci sono stagioni “si” e stagioni “no” e quella attuale entra di diritto nella seconda. Fin dall’inizio è stato un continuo stop and go, un percorso con tanti ostacoli – in parte “cercati” – che hanno impedito al Siena di decollare, tanti infortuni che non hanno mai concesso a Gilardino di poter contare sull’intero organico, un andirivieni di giocatori continuo, e tanto per non farci mancare niente, anche una buona dose di sfortuna. Ora ci si è messo anche il covid, un nemico invisibile che non guarda in faccia nessuno e che lascia dietro di se dolore e paure. E’ un momento difficile per tutti, anche per il Siena, non ci resta che sperare che tutto rimanga circoscritto e che la squadra non debba fermarsi per qualche domenica, sarebbe un nuovo colpo che non si merita. L’augurio di una pronta guarigione a chi sta combattendo in questo momento è vero e sincero.

Fonte: FOL