UNA CESSIONE DOLOROSA, PERCHE’?

La cessione di Daniele Portanova al Bologna ha scatenato una serie di polemiche che ancora non si sono placate.

In realtà l’operazione, ad una prima analisi,  non è molto condivisibile, ma dietro a questo trasferimento ci devono essere motivazioni, al momento sconosciute, che meritano di essere portate alla luce e questo per evitare di prendere posizioni a favore o contro una delle due parti in causa, la società e giocatore, senza conoscere la realtà dei fatti.

In questi casi è sempre molto difficile arrivare alla vera verità, molto spesso ci si arriva vicino, ma nonostante ciò cercheremo di capire i motivi per cui si è arrivati alla partenza di Portanova. Cercheremo di fornire ai nostri lettori tutti gli elementi possibili per arrivare ad una chiave di lettura vicina, per quanto ci sarà consentito, alla verità.

Cominciamo con le dichiarazioni del presidente Lombardi Stronati e del DS Manuel Gerolin, cui faranno seguito, se Daniele lo vorrà, le parole del giocatore per concludere con l’intervento di un tifoso storico come Lorenzo Mulinacci. Il tutto, visto il giorno di festa, nelle prossime ore.(nn)

Fonte: Fedelissimo Online