Un punto e via

 

La ROBURritorna da quel di NOVARAcon un buon punto che se da una parte può considerarsi utile per muovere la classifica, dall'altra lascia un pò di amaro in bocca per una vittoria sfuggita sul filo di lana.

SANNINOpresenta in campo una formazione molto rimaneggiata, con VERGASSOLA(VOTO 6) e BOLZONI(VOTO 6) a coprire a centrocampo il duo di difesa CONTINI(VOTO 6) – PESOLI(VOTO 6,5).

Pronti via e CALAIO'(VOTO 6,5per la scaltrezza) gela tutti infilando FONTANAda pochi passi.

Vantaggio bianconero e buon primo tempo amministrato con ordine. Del NOVARA, foga a parte, non si segnala nessuna occasione veramente pericolosa.

Il secondo tempo cambia la musica e il NOVARAparte a caricare a testa bassa, pressando molto la linea mediana che alla lunga finisce per reggere poco i colpi.

La ROBURdecide di coprirsi e manda in campo TERZIper GONZALEZ(VOTO 6): ma quando tutto sembrava scivolare via ecco che arriva il colpo del pareggio.

GEMITIspara una sassata da fuori, un incerto BRKIC(VOTO 5,5per il velo) non ci arriva e il pareggio viene scritto a nove minuti dalla fine.

Peccato. Una vittoria avrebbe messo dell'ottimo fieno in cascina e ci avrebbe spedito, anche se per poco, nell'alto dei cieli della classifica. Comunque un punto in trasferta contro una diretta concorrente è pur sempre qualcosa da non sottovalutare.

Anche perchè domenica per l'orario di messa arriva un CHIEVOreduce  da una sconfitta interna: sarà un'altra gara difficile e piena di insidie, ma sono certo che il SIENAvisto nelle ultime partite non mollerà fino all'ultimo minuto così come il tifo incessante che lo accompagnerà fino alla fine.  (Senio Losi)

Fonte: Fedelissimo Online