Un anno da incubo, anche calcisticamente: in sedici mesi tre sole vittorie in casa.

Non si possono mescolare le pere con le mele e tanto meno un campionato – peraltro in due categorie diverse – con un altro, ma i numeri a volte sono impietosi e portano comunque a fare delle considerazioni. Amare in questo caso. Dalla prima giornata della stagione 2019-20 – iniziata il 25 agosto 2019 e conclusa il 22 febbraio 2020 – ad oggi, il Siena ha giocato al Rastrello 17 partite con 3 vittorie (Pianese. Como e Ostiamare), 7 pareggi (Pistoiese, Arezzo, Gozzano, Juve U23, Lecco, Monza e Albinoleffe) e 7 sconfitte (Olbia, Carrarese, Pro Patria, Pro Vercelli, Pontedera, Tiferno e Grassina), un bilancio che fa male solo a leggerlo.

Sono solo numeri, niente di più, ma rimane comunque il fatto che quello che una volta era un fortino difficile da espugnare, nell’ultimo anno e qualche mese si è trasformato in terra di conquista.  Tra poco finirà questo maledetto 2020, ci auguriamo che con esso inizi un’altra storia e il Rastrello ritorni ad essere temuto da tutti. Mancano i tifosi, la nostra forza, ma in attesa del loro ritorno ricominciamo a vincere tra le mura amiche, magari fin da domenica prossima.

Fonte: FOL