Tuttosport: Siena e Rosina Show a Latina

MARCATORI: pt 30' Giacomazzi; st 8' Rosina, 43' Rafa
LATINA (35.1.1): Iacobucci 5.5; un Siena spietato che non Brosco 5.5 (1' st Jefferson 5.5), ha concesso sconti. Era, per Cottafava 5, Esposito 6; Milani i toscani, l'ultima occasione 6, Ristovski 5.5, Viviani'5, Larsan 5.5; Crimi 5.5; Ghezzal 5 (22 st Cisotti 6). A disp. Tozzo, Bruscagin, Garbo, Morrone, Chiricò, Ricciardi. Ali. Breda 5.5
SIENA (4.2.3.1): Lamanna 6; Angelo 6, Dellafiore 6.5, Belmonte 7, Feddal 6.5; Valiani 6.5, Giacomazzi 8; Rosina 8 (47' st Bedinelli ng), Vergassola 6 (39' st Puizetti ng), Spinazzola 6; Cappelluzzo 5 (21' st Rafa Jordà 6.5). A disp. Farelli, Ceccarelli, Proia, Fabbrini, Scapuzzi, Monni. Ali. Beretta 6.5
ARBITRO: Di Bello di Brindisi 6 NOTE: 7.000 spettatori Ammoniti: Esposito, Viviani, Giacomazzi, Ghezzal e Ristovski. Angoli: 6.5 per il Latina. Recupero tempo: pt 1', st 4'

ALESSANDRA MICHELI LATINA. Il Latina rinfodera le ambizioni secondo posto. L'Empoli è, ormai, praticamente irraggiungibile, restano i playof, per i pontini, che restano comunque un obiettivo insperato per una neopromossa alla prima apparizione in serie B. A rovinare i piani di Breda e ai 7.000 del Francioni ci pensa un Siena spietato, che non ha concesso sconti. Era per i toscani, l'ultima occasione per risalire la china e guardare la zona spareggi con occhio benevolo, l'hanno sfruttata appieno, agganciando Spezia e Lanciano. E Alessandro Rosina, autore di una prova magistrale applaudita dallo sportivissimo pubblico di Latina al momento del cambio, ci crede: «Vogliamo lottare fino in fondo per giocarci i playoff. Gli applausi sono stati una cosa bellissima».

ERRORI E ' GOL Tre le novità per Breda rispetto all'undici che ha sbancato Crotone: entro Crimi, Ghezzal e Laribi per Bruno, Jonathas e Paolucci. Negli ospiti c'è Vergassola e non Pulzetti. Il Siena attacca senza paura, il Latina ringhia ancora più forte. Ghezzal si muove bene, Feddál spara un missile terra-aria che finisce alto di un metro, Rosina non inquadra la porta poi, al 13', costringe lacobucci a una deviazione prodigiosa in angolo. Al 21' è Ghezzal a sbagliare dopo un break di Crimi che scambia con Laribi. Il Siena non molla un metro, Valiani sfiora l'incrocio al 27, due minuti dopo si materializza il (meritato) vantaggio bianconero. Punizione di Rosina, Giacomazzi brucia sul tempo Cottafava e mette in rete. Nell'occasione pare chiaro l'errore di Iacobucci, che non esce favorendo il colpo di testa vincente del senese.

PERLA Nella ripresa Jefferson per Brosco, Latina a trazione anteriore ma all'8' Rosina guadagna la sfera sulla trequarti destra, converge e con il mancino esplode un tiro a giro su cui Iacobucci è impotente. Subito dopo proteste dei padroni di casa per un contatto tra Spinazzola e Crimi in area toscana, Di Bello fa segno di continuare. Il Siena controlla la situazione senza patemi particolari, Latina, il vero Latina, non è questo. La partita scivola lentamente verso la fine senza brividi ulteriori. Crimi ci prova al 35', palla deviata da un difensore e quindi in angolo. Ma la squadra di Breda non è convinta come al solito, manca lo spirito battagliero di sempre. Il Siena chiude i conti al 43' st. Angelo crossa al centro per Rafa Jordà che si gira e fa secco Iacobucci dalla lunetta dell'area di rigore. Corrono i titoli di coda. L'arbitro assegna, tra le risate generali, 4' di recupero. Ne servirebbero 400, forse, ai pontini, per recuperare tre reti. Sipario.

Fonte: Tuttosport