Tuttosport: Regge. il muro Carpi il Siena non sfonda

SIENA (3-4-1-2): Lamanna 6; Belmonte 6.5, Giacomazzi 6.5 (44' si Bed'melli ng), Ceccarelli 6.5; Angelo 5S, Pulzetti 5S, Valiani 5S, Feddal 5 (14' si Splnazzola 6); Rosina 6; Scapuzzi 5 (20' st Rata Jordà 5.5), Rosseti S.S. A disp. Farelli, Dellaflore, Matheu, Schiavone, D'Agostmo, Cappelluzzo. Ali. Beretta 6
CARPI (4-0.1.1): Colombi 6.5; Pasciuti 6.5, Pesoli 7, Romagnoli 6.5, Gagliolo 6.5; Concas 6, Lollo 6 (46' si De Vitis ng), Bianco 6, Di Gaudio 6 (26' si Legati 6); Memushaj 6.5; Sgrigna 6 (39' si Inglese ng). A disp. Kovacsik, Poli, Sperotto, Kiakis, Acosty, Ardemagni. Ali. Pillon 6.5
ARBITRO: Sala di Palermo 5
NOTE 5.903 spettatori per un incasso di 31.900 euro. Ammoniti: Bianco, Concas, Rosseti, Legati, Romagnoli e Angelo. Angoli: 11.2 per il Siena. Recupero tempo: pt 0', si 3'
GENNARO GROPPA

SIENA Il Siena sbatte sul muro del Carpi e deve rimandare l'appuntamento con il ritorno alla vittoria. «Peccato, abbiamo giocato il primo tempo nella loro metà campo e la ripresa nella loro area», recrimina Beretta. Il tema tattico è chiaro fin dalle prime battute di gioco: la Robur fa la partita e il Carpi si difende con tutti gli effettivi dietro la linea della palla. Al T la conclusione a botta sicura di Rosseti viene respinta da Gagliolo. Gli ospiti replicano con una ripartenza di Sgrigna che, giunto in area, calcia fuori da buona posizione. Il primo tempo scivola via senza altre grandi occasioni da gol, tra le proteste del Siena per un netto tocco di mano in area di Concas non sanzionato dall'arbitro. Nella ripresa il Siena aumenta la pressione, ma il Carpi si difende con ordine. Il più pericoloso è Rosina che, nel finale, prima impegna Colombi su calcio di punizione e poi si vede ribattere un tiro al volo in ottima coordinazione dalla testa di Pesoli che salva il risultato.

Fonte: Tuttosport