Tuttosport: Lanciano è plasmati, ma Rosina gela tutti

MARCATORI: pt 8' Plasmati; st 371 Rosina
LANCIANO (4,13). Sepe 6; De Col 6, Troest 6, Aménta 6.5, Mamaiarella 6; Di Ceceo 6, Buche] 6, Canarini 6; Piccolo 6.5(30' si Fofana 6), Plasmati 7 (36' si Vastola ng), Gatto 6.5 (14' st Thiam 6). A disp. Casadel, Aquilanti, Turchi¡ Minotti, Paghera, Gemmano. Ali. Baroni 6
SIENA (3.5.2): Larttanna 6.5; Dellafiore 6, Giacomaai 6, Fed? dal 6; Angelo 6, Pulzetti 6, D'Agostino 5 5 (1' st Paolucci 6), Verg 5.5 (22' st Sohiavone 6), Valiani 6 (371 si Rossetti ng); Posina 6.5,Giannetti 6. Adisp. Farelli, Bedineili, Crescenza, Scapuui, Milos, Morero. Ali. Beretta 6 , ARBITRO: Nasca di Bari 6
NOTE: 3.500 spettatori. Ammoniti: Giacomazzi, Déllafiore, Buchel, Rosina, Vastola. Angoli: 84 per il Lanciano. Rece . pero tempo: pt 1', st5'

LANCIANO. Alla Virtus che sogna un'altra impresa, accarezzata per oltre 70', fa da contraltare un lampo di Rosina. Lanciano-Siena nel segno dei bomber. Gianvito Plasmati da un lato che incanala la gara subito nel verso giusto (8' pt), Alessandro Rosi a dall'altro che estrae dal cilindro una giocata che lascia di stucco tutti. Ai punti avrebbe meritato la Virtus: la squadra di Baroni non concede grosse occasioni al Siena ma non trova il guizzo per blindare il vantaggio. Il Siena nella ripresa inizia a far circolare la palla e a conquistare spazi, riuscendo ad edificare il pari con ordine e linearità di manovra.

LE SCELTE Baroni premia Gatto e conferma Plasmati al posto dello squalificato Falcinelli. A centrocampo c'è Buchel al centro con Di Cecco a destra e Casarini a sinistra. Beretta rischia D'Agostino, febbricitante, ma sarà costretto a trattenerlo negli spogliatoi nell'intervallo. Primo tempo di marca Lanciano con il solito Mammarella che telecomanda un corner perfetto per la testa di Plasmati che non lascia scampo a Lamanna. Il Siena si vede poco, merito della retroguardia frentana ermetica e ben schierata. Gatto, nella ripresa, si divora il gol della sicurezza. Al19' si invola al Thiam sulla sinistra e Dellafiore lo stende ma per Nasca di Bari non ci sono gli estremi per il rosso. La doccia fredda per il Lanciano arriva al 37. Paolucci mette al centro per Rosina che si gira in modo fulmineo e spara una conclusione che si infila nel sette.

Fonte: Tuttosport