Tutto ciò che è stato detto sullo stadio. Terza puntata: Gabriele Corradi, candidato sindaco nel 2011

Riportiamo l’intervento di Gabriele Corradi, candidato sindaco nel 2011, nell’incontro con i tifosi presso la sede del Siena Club Fedelissimi:

“Secondo me a Siena non serve. Deve essere adeguato il Rastrello, anche perché il rischio è quello di perdere tifosi. Sono contrario allo stadio nuovo e mi meraviglio di come si possa spendere 2 milioni di euro per l’acquisizione di un terreno. Ciò non toglie che sia pronto ad ascoltare i messaggi che arrivano: siamo in democrazia. Siena ha 54mila abitanti, il territorio è quello che è: a nord si arriva subito nel comune di Monteriggioni, a sud qualcosa c'è, ma siamo sicuri che la Cittadella sia la scelta giusta? Naturalmente il Rastrello andrà adeguato per andare incontro alle esigenze della Lega. Il campo non verrebbe toccato, ma verrebbero fatte opere esterne nella zona del viale dei Mille. Il progetto, che le Liste Civiche hanno già previsto nel 2006, prevede anche la costruzione di un parcheggio. Non pensate a un totale stravolgimento, ma uno stadio a norma, fruibile e attrezzato. Con Mezzaroma ancora non ci siamo incontrati, ma contiamo di farlo al più presto. Il Rastrello in concessione? La vedo una soluzione molto utopistica. Se anche mi metto nei panni di Mezzaroma, cosa può farci? Niente comunque può essere escluso per il bene del Siena”. 

Fonte: Fedelissimo Online