Tutto ciò che è stato detto sullo stadio – 7^ puntata: Maurizio Cenni Sindaco di Siena fino al 2011

Maurizio Cenni, Sindaco di Siena dal 2001 al 2011, è stato un convinto sostenitore dello stadio che sarebbe dovuto sorgere a Isola d’Arbia. Il 9 marzo 2011, ha rilasciato questa intervista al quotidiano online Siena Free:

 

Va avanti il percorso per la realizzazione del nuovo stadio comunale in località Borgovecchio. Il Comune di Siena, per dare attuazione concreta alle previsioni urbanistiche, ha promosso un bando di manifestazione di interesse rivolto ai soggetti privati cha vogliano realizzare questa opera di grande interesse, sia per la città che per l’Ac Siena.

“Visti i minori trasferimenti e le ristrettezze della finanza pubblica – spiega il sindaco di Siena, Maurizio Cenni – l’Amministrazione non può reperire risorse proprie per realizzare il nuovo stadio. Per questo abbiamo deciso di procede con la ricerca di soggetti eventualmente interessati alla concessione dell’area per la realizzazione a proprie spese dell’opera prevista nei progetti e negli strumenti urbanistici approvati dall’amministrazione”.

“Con il bando per la manifestazione di interesse – prosegue Cenni – prende il via ufficialmente il processo di realizzazione del nuovo stadio, un’opera importante per tutta la città, sia perché si andrà a realizzare un vero e proprio “Sistema-Stadio”, sia perché con lo spostamento di questa funzione dal Rastrello potrà essere portato avanti il progetto di riqualificazione e trasformazione della zona de La Lizza nel nuovo polmone verde della città”.

L’area di circa 500mila metri quadri in prossimità di Isola d’Arbia sarà espropriata a spese dell’Amministrazione comunale e sarà concessa al privato per la realizzazione del progetto approvato negli anni scorsi ed inserito nel Piano Strutturale e nel Regolamento Urbanistico. Oltre allo stadio, il progetto prevede anche la costruzione di strutture adatte ad attività commerciali. Quindi, quello che si andrà a realizzare è un “Sistema-Stadio” che includerà, oltre al campo di gioco, strutture e servizi per attività sportive, educative, terziarie, ricettive e commerciali.

L’Amministrazione si impegna anche a cedere il progetto redatto all’assegnatario del diritto di superficie a titolo gratuito, mentre l’intervento edilizio, una volta concluso l’iter per il rilascio del permesso a costruire, sarà realizzato a cura del soggetto privato.

La concessione del diritto di superficie e le modalità di gestione dell’opera, saranno disciplinate da una specifica convenzione da stipulare tra il Comune di Siena, il concessionario dell’area e la società AC Siena, che utilizzerà la struttura per l’attività sportiva.

Fonte: Fedelissimo Online