Tutto ciò che è stato detto sullo stadio – 12^ puntata: Gabriele Cerpi – Candidato per i Riformisti 2011

 Intervento di Gabriele Cerpi, candidato alle elezioni amministrative per i Riformisti, ripreso dal sito Siena Free con data 2 maggio 2011.

 “Per la prima volta mi affaccio al mondo della politica e mi candido come consigliere comunale con la speranza di dar voce a chi, come me, ama Siena, la musica e lo sport. Fra i miei obiettivi principali ci sarà infatti una particolare attenzione alla seria carenza in questa città di spazi dedicati alla musica, allo svago, all'intrattenimento. In una città come Siena che vanta un'alta tradizione di scuole musicali di elevato livello e in seno a cui nascono numerose band musicali, intese come veicoli di socializzazione e comunicazione importantissimi e da sostenere, non esistono attualmente spazi deputati a questa attività.

Nel programma del centrosinistra che sostiene la candidatura a sindaco di Franco Ceccuzzi, abbiamo incluso la possibilità di creare un auditorium all'interno della Fortezza Medicea, compatibilmente con la ristrutturazione dell’area. Se si creassero posti adeguati si potrebbe evitare quella triste realtà di sentire la musica “strozzata” entro le ore 24, come ora accade non solo nei pochi Pub cittadini che offrono musica “live”, ma anche nelle feste di Contrada. Sarebbe dunque importante creare una struttura polifunzionale, che unisca spazi per concerti, magari anche di livello (così i grandi artisti si potrebbero esibire anche a Siena), senza dimenticare poi una o più sale cinematografiche. Uno dei miei punti programmatici riguarda poi lo sport. Siamo orgogliosi di vivere il grande sogno dello sport senese. La mia immagine di quello che dovrebbe essere il nuovo Rastrello è legata alla concezione di un tifo corretto e disciplinato come quello senese. Vedo, per questo, per una città di classe come Siena, uno stadio all'inglese, incastonato con saggezza nella “perla” della città, proprio sullo stile del Rastrello. Il mio sogno è vedere nascere una sinergia tra la questura della città, la dirigenza della Robur e le autorità del Comune di Siena concordi nel restituire il ruolo di contenitore di uno spettacolo sportivo allo stadio.”

Fonte: Fedelissimo Online