TROIANIELLO: IN A PER CORONARE UN SOGNO. MIO E DI SIENA

 

Una partenza sprint, una flessione, la maglia titolare nelle ultime due partite. Riassunta in poche parole questa la stagione di Gennaro Troianiello. Una traversa, a Novara, gli ha negato la gioia di un gol tanto inseguito: maledetta sfortuna, si appella al destino il napoletano: “Ho calciato, volevo metterla in diagonale, ma quest’anno non mi riesce proprio segnare…”. Il bianconero, pur consapevole che contro il Torino non sarà una passeggiata, spinge la Robur verso la serie A, ormai vicinissima. “Sabato mi aspetto una partita maschia, tosta – dice l’esterno -, i granata scenderanno in campo con il coltello tra i denti, devono vincere per forza per centrare una qualificazione ai play off. Ma avranno vita dura: noi vogliamo chiudere questo campionato e festeggiare la promozione con i nostri tifosi”. Troianiello torna allora sul 2-2 di Novara, sfida che per un quarto d’ora circa ha fatto assaporare ai bianconeri il gusto della massima serie. “E’ stata una partita difficile – ammette -, il campo in sintetico ha sicuramente influito. Per chi non ci è abituato non è poi così semplice. E davanti avevamo un’ottima squadra. Gli azzurri per gran parte della stagione hanno giocato con continuità vestendo il ruolo di protagonisti. Hanno avuto un calo, ma il loro valore non è in discussione”. “Alla fine – aggiunge l’esterno – tra il fatto che il Novara ha voluto fortemente il pari per assicurarsi il posto e che noi avevamo speso davvero tantissimo, il 2-2 è un risultato giusto”.
Non dà giudizi, Troianiello, sulla propria stagione, l’analizza però con sincerità. “Sono partito benissimo – spiega -, poi verso metà ho avuto un calo: un po’ di problemi e ho rallentato. Ma va bene così: ho sempre messo al primo posto i risultati e il gruppo. Chi gioca gioca, l’importante è vincere. Perché alla fine, il successo è di tutti”. Prima di pensare al futuro, Troianiello preferisce godersi il presente. Preferisce il certo all’incerto: troppo prematuro fare programmi. “Si vedrà – sorride -… In questo momento penso solo a raggiungere la serie A e coronare un sogno che ho sempre inseguito. Poi parlerò con la società. Ho altri due anni di contratto con il Siena: bisogna vedere se rientro o non rientro nei piani. Per quanto mi riguarda sarei felice di restare”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line