Tredici partite per….ripartire

C’è una luce in fondo al tunnel è la frase più utilizzata in quest’ultimo anno., spesso anche senza alcun valido motivo. Ne hanno fatto abuso politici e virologi, scienziati ed epidemiologi e forse ora c’è davvero un bagliore alla fine del cono oscuro in cui siamo entrati. Anche il Siena sembra vedere la luce, dopo tante notizie negative, arriva qualche buona notizia che ci fa essere più ottimisti insieme alla speranza che da qui alla fine tutto si svolga regolarmente e senza altri intoppi. Due terzi del campionato sono ormai alle spalle, un percorso con più ombre che luci, caratterizzato da errori che rimarranno negli annali e che hanno compromesso l’esito finale. Negli intenti della nuova società il Siena aveva un solo imperativo: vincere il campionato, ma non sarà così, la stagione è andata e, al netto di ripescaggi al momento solo teorici, il prossimo anno ci vedrà ancora ai nastri di partenza della serie D. Se questo è un fermo immagine su quanto è successo da ieri ad oggi, il futuro è tutto da scrivere, rimangono ancora da giocare 13 partite, occasioni da sfruttare per capire chi potrà ancora far parte del Siena 2021-22 e per tentare un recupero in extremis dei tanti tifosi che si sono allontanati. Non sarà un compito facile, per di più complicato dal covid e dagli stadi chiusi, ma questo è un tentativo da fare, un debito da saldare nei confronti di chi, in forzato e sofferto silenzio, non ha smesso di amare i magici colori.

Fonte: FOL