Trabucchi: “Il Siena non c’entra niente con Sannino”

Nel corso della trasmissione Studio Robur in onda su Canale 3, il direttore generale del Siena Marco Trabucchi è intervenuto per fare chiarezza in merito alla presenza di Giuseppe Sannino allo stadio ‘Zecchini’. Il fatto che l’ex tecnico bianconero fosse allo stadio, a distanza di pochi giorni dalla voce riportata da Tuttomercatoweb che lo aveva avvicinato alla panchina della Robur come possibile sostituto di Padalino, aveva destato qualche perplessità, ma il diggì ci ha tenuto a rimarcare come il Siena fosse del tutto estraneo al fatto: “Noi non c’entriamo niente con l’invito di Sannino. Me lo ha riferito il nostro addetto stampa Andrea Bianchi Sugarelli che Sannino era allo stadio perché invitato dal Grosseto, noi non c’entriamo assolutamente nulla. Non ho il piacere di conoscerlo e neanche ho voglia di conoscerlo a questo punto. Rispetto la sua carriera ma posso garantire che, finché io sarò a Siena, Sannino non sarà il nostro allenatore. Non sarebbe stato elegante da parte del Siena nei confronti di Padalino fare una cosa del genere. Noi non invitiamo Sannino né a Siena, né a Grosseto né in qualunque altro posto”.

Durante il suo intervento, il direttore generale si sofferma brevemente anche sulla notizia, riportata sempre da TMW, che aveva fatto rumore alla vigilia di Grosseto-Siena e che anche mister Padalino aveva commentato in conferenza stampa, ovvero quella relativa allo sfratto di alcuni membri dello staff bianconero dall’albergo in cui alloggiavano: “Alessio Alaimo ha iniziato, per suoi motivi, una crociata contro di noi inventandosi queste notizie. Avrà i suoi motivi. Ha continuato con la storia dell’albergo, forse questa settimana se ne inventerà un’altra. Per fortuna viviamo in un paese democratico dove ognuno può scrivere quello che vuole. Ci ho tenuto a chiarirlo – conclude il dg – perché non vorrei passare per sprovveduto”. (J.F.)

Fonte: Fol