TRA PASSATO E PRESENTE: DE LUCA E KHARJA

Passato e presente si intrecciano in un pomeriggio di marzo. A tre giorni dal terzo anniversario della morte di Paolo De Luca, il Franchi ricorda il vecchio presidente prima di Siena-Genoa: un grande applauso accompagna il messaggio letto dallo speaker, mentre sul maxi schermo è fissa l’immagine del volto rigato dalle lacrime dell’uomo dei sogni. Pianse di gioia, a Marassi, per la conquista della sua folle serie A. Proprio i rossoblù del Genoa furono in quella serata magica i testimoni dell”mpresa irrealizzabile di De Luca, pronti ad applaudire i bianconeri in campo. E proprio in rossoblù gioca oggi Houssine Kharja: con la fantasia, poche parole e gol indimenticabili anche il marocchino ha scritto pagine importanti della storia bianconera. Un lungo applauso ha accompagnato il giro di campo che Kharja ha fatto prima del fischio di inizio. Con la mano sul cuore, tanti ricordi in testa, un affetto che va oltre i colori di una maglia. (a.go.)
 
Fonte: Fedelissimo on line