Tra deferimenti e penalizzazioni…

La penalizzazione di ieri è stato un colpo durissimo per tutto l’ambiente bianconero. Se un punto era “prevedibile” per il mancato pagamento dei contributi entro i termini stabiliti, il secondo è stato un boccone amarissimo da buttar giù.

Proviamo intanto a capire a livello di pagamenti, quale sia l’attuale situazione della Robur:

Partendo dalla stagione 2012-13, per quanto concerne le mensilità residue di maggio e giugno 2013 le società dovevano depositare presso la COVISOC la dichiarazione circa l’avvenuto pagamento degli emolumenti e, presso la Lega di competenza, la documentazione relativa al pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Inps/Enpals e Fondo Fine Carriera entro il 16 settembre 2013. Questo è avvenuto solo per quanto riguarda gli stipendi. Al contrario i contributi non sono stati versati (il motivo di uno dei due punti di penalizzazione di ieri)

La scadenza seguente era fissata per il 16 ottobre 2013, quando le società dovevano pagare stipendi e relativi contributi fino alla chiusura del I° bimestre (1 luglio – 31 agosto 2013). Tale scadenza è stata rispettata dalla Robur per il bimestre in questione. Non è invece arrivato il pagamento dei contributi di maggio e giugno 2013, con conseguente nuovo punto di penalizzazione (il secondo punto dei due arrivati ieri).

La nuova scadenza era fissata per il 16 dicembre 2013, entro cui dovevano esser versati gli stipendi relativi al  II° bimestre (1 settembre – 31 ottobre 2013). Tale scadenza dovrebbe esser stata rispettata.

Il 16 gennaio 2014 è il giorno entro cui devono invece venir pagati i contributi relativi al  II° bimestre (1 settembre – 31 ottobre 2013). Qualora ciò non venisse fatto ogni società sarebbe sanzionata con 1 punto di penalizzazione in classifica, con l’aggiunta di almeno 1 punto per l’eventuale persistente mancato pagamento degli emolumenti precedenti.   

L’ultima scadenza che potrebbe portar punti di penalizzazione sul campionato in corso sarà quella del 16 febbraio 2014, entro cui le società dovranno pagare stipendi e relativi contributi fino alla chiusura del III° bimestre (1 novembre – 31 dicembre 2013). Qualora ciò non accadesse, ogni società sarebbe sanzionata con 1 punto di penalizzazione in classifica (2 qualora non venissero pagati né stipendi né contributi) con l’aggiunta di almeno 1 punto per l’eventuale persistente mancato pagamento degli emolumenti precedenti (1 punto di penalizzazione per ogni bimestre).    

Andando avanti, arriviamo al 16 aprile 2014, data entro la quale le società dovranno pagare stipendi e relativi contributi fino alla chiusura del IV° bimestre (1 gennaio – 28 febbraio 2014). Se ciò non avviene, nuova sanzione, pari ad almeno 1 punto di penalizzazione (2 qualora non venissero pagati né stipendi né contributi) da scontarsi però nella stagione sportiva successiva Inoltre, per l’eventuale persistente mancato pagamento degli emolumenti precedenti andrà aggiunto almeno 1 punto di penalizzazione (per bimestre).   

A seguire, il 16 giugno 2014, data entro la quale le società dovranno pagare stipendi e relativi contributi fino alla chiusura del V° bimestre (1 marzo – 30 aprile 2013). Se ciò non avviene, nuova sanzione, pari ad almeno 1 punto di penalizzazione (2 qualora non venissero pagati né stipendi né contributi) da scontarsi però nella stagione sportiva successiva Inoltre, per l’eventuale persistente mancato pagamento degli emolumenti precedenti andrà aggiunto almeno 1 punto di penalizzazione (per bimestre).  

Infine, premesso che le disposizioni relative al pagamento degli emolumenti relativi al VI° bimestre vanno necessariamente coordinate con quelle fissate annualmente dal Consiglio Federale per l’ottenimento delle Licenze Nazionali, il mancato pagamento entro il 16 agosto 2014 degli emolumenti dovuti fino alla chiusura del VI° trimestre (1 maggio – 30 giugno 2014), comporta l’applicazione della sanzione pari ad almeno 1 punto di penalizzazione in classifica da scontarsi nella stagione sportiva successiva al sesto trimestre. Inoltre, per l’eventuale persistente mancato pagamento degli emolumenti relativi al I°, II°, III°, IV° e V° bimestre andrà aggiunto almeno 1 punto di penalizzazione (per bimestre).   

Questa la situazione, in sintesi, per quanto riguarda il pagamento degli stipendi. Come visto, per quanto concerne la stagione in corso, restano “solamente” due scadenze da rispettare: 16 gennaio (contributi di settembre e ottobre 2013) e 16 febbraio (stipendi e contributi di novembre e dicembre 2013), oltre al pagamento dei contributi di maggio e giugno 2013. Nuovi punti? Sperando logicamente di no, il massimo (ovvero la Robur non rispetta nessuna scadenza) sarebbero 6 (2 a gennaio, 1 per la recidiva e 1 per la scadenza saltata e 4 a febbraio (2 per le recidive precedenti e 2 per la scadenza saltata).

Fonte: Fedelissimo Online