Tornano in bianconero due uomini importanti nella storia del Siena

Finalmente è ufficiale la notizia tanto attesa dai tifosi bianconeri: Michele Mignani sarà l'allenatore del Siena per la prossima stagione e Simone Vergassola il suo vice.
Da giocatori, ed ex capitani, hanno contribuito a scrivere pagine iportanti della storia del Siena con 574 presenze totali.

Michele Mignani arrivato a Siena nella stagione 1996-1997 e rimasto in bianconero fino al campionato 2005-2006, escluso una parentesi di sei mesi al Castel di Sangro nel 1998, totalizzando 240 presenze e 6 reti.
Dopo avere partecipato alla marcia trionfale dalla C alla A, quando ha chiuso l'attivita agonistica ha intrapreso la carriera di allenatore, con ottimi risultati, allenando le giovanili bianconere fino al fallimento del 2014. Vince anche il Premio Robur 2012 proprio per i risultati ottenuti con il settore giovanile.
Ha seguito Beretta a Latina, dove è rimasto anche quando l'ex tecnico della Robur è stato esonerato. Nel 2016 è stato chiamato dall'Olbia in serie D, con la squadra a metà classifica, ha vinto i play off che poi hanno permesso alla squadra sarda di essere ripescata in Lega Pro.
Nell'ultima stagione è stato allenatore dell'Olbia fino al 5 marzo 2017 quando viene esonerato.

Il suo vice sarà Simone Verassola altra figura storica della Robur. Arrivato a Siena, con il primo campionato di serie A, portato da Nelso Ricci nel mercato di gennaio 2005 ha giocato con la maglia bianconera fino al campionato di serie D 2014-2015 raggiungendo il traguardo delle 334 presenze è 26 reti.
Buon lavoro

Fonte: Fol