Top five di Siena-Ostiamare

Buona prestazione di tutta la squadra alla sua prima uscita ed è difficile, oltre che inutile, stabilire una graduatoria di merito, ma è anche giusto evidenziare chi ha impressionato maggiormente 

Marcos Sartor

Una doppietta lascia poco spazio alle chiacchiere. L’argentino si è dimostrato un vero rapinatore d’area facendosi trovare al posto giusto nel momento giusto. Giocatore fortemente voluto dal DS Grammatica, non ha deluso le aspettative facendo intuire che ci potrebbe regalare tante altre gioie nel corso della stagione.

Nunes Gabriel

Nel calcio non esistono controprove, ma sono fermamente convinto che con un giocatore così nella rosa della passata stagione, sarebbero cambiate tante cose. Forte fisicamente, tecnicamente molto bravo e tatticamente disciplinato è stato il faro del centrocampo. Un acquisto importante che potrebbe rivelarsi una delle armi vincenti a disposizione di Gilardino.

Guidone Marco

Conosciamo il valore del giocatore, la sua serietà e la sua bravura. Domenica è stato uno spettacolo nello spettacolo, per continuità e acume tattico. In serie C è sempre stato un buon giocatore, in quarta serie è sicuramente un valore aggiunto, soprattutto per la convinzione con cui ha sposato la causa bianconera.

Narduzzo Davide

Spesso le società scelgono un under per difensere la porta, con tutti i rischi legati all’inesperienza, il Siena ha fatto una scelta diversa e domenica si è capito perché.  Narduzzo, in un momento topico della partita, ha salvato il risultato su un pallone difficilissimo, un intervento determinante che equivale ad una rete segnata. Sicuro, determinato e autoritario ha guidato lcon perizia la difesa. 

De Angelis Roberto

Il classe 2001, al suo primo campionato ufficiale dopo la trafila nelle giovanili laziali, è stata una delle tante sorprese positive. Ha tenuto bene la posizione non disdegnando qualche avanzamento, senza mai andare in affanno e, soprattutto, dimostrando una personalità e una maturità di grande spessore. Il campionato è ancora lungo, ma dopo la prima, De Angelis, si è già fatto notare.  (NN)

Fonte: FOL