Tim Cup, Siena-Napoli 2-1

SIENA (3-4-2-1): Farelli, Pesoli, Contini, Belmonte, Angelo, D'Agostino, Gazzi, Rossi, Reginaldo (dal 25' st Giorgi), Mannini (dal 17' st Brienza), Bogdani (dal 6' st Larrondo). All. Sannino
A disp.: Pegolo, Terzi, Vergassola, Giorgi, Brienza, Gonzlaez, Larrondo
NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Aronica (dal 12' st Lavezzi), Maggio, Dzemaili (dal 30' st Inler), Gargano, Zuniga, Hamsik, Pandev (dal 26' st Vargas), Cavani. All. Mazzarri
A disp.: Rosati, Dossena, Vargas, Fernandez, Lavezzi, Britos, Inler
ARBITRO: De Marco di Chiavari (Grilli-Copelli/Brighi)
AMMONITI: 17' pt Pandev (N), 19' pt Mannini (S), 23' pt Campagnaro (N)
ESPULSI: nessuno
MARCATORI: 42' pt Reginlado (S), 21' st D'Agostino (S), 42' st Pesoli aut.(N)
ANGOLI: 3-5
SPETTATORI: 4616 (ospiti: 663)

Il presidente bianconero l'ha definita la Cenerentola della Tim Cup, mister Sannino la squadra che 'non c'azzecca'. Chiamatela come volete, ma la Robur, c'è e vuole continuare lo storico cammino verso la finale della Tim Cup: al Franchi, nella gara di andata della semifinale, la prima, vince 2-1.
Davanti a un pubblico non certo numeroso, frenato dalle temperature gelide, il tecnico bianconero cambia ancora: non solo gli uomini, come era prevedibile, ma anche sistema di gioco; difesa a 3 con Pesoli, Contini e Belmonte, centrocampo a 4 con Reginaldo e Mannini sulla trequarti a sostegno dell'unica punta Bogdani. Mazzarri propone il miglior Napoli.

Nei primi minuti di partita la Robur si propone davanti alla porta di De Sanctis- tanto il movimento dell'albanese – senza però mai rendersi pericoloso, mentre al primo affondo il Napoli ha una buona palla gol: è il 9' quando Hamsik supera Pesoli e serve Cavani: Farelli, a tu per tu con l'attaccante, devia in angolo. Al 12' nessun problema per il portiere partenopeo sul tiro cross di Reginbaldo. Al 14' Hamsik parte in velocità la palla arriva Pandev che serve Cavani: Angelo spazza via il suo colpo di testa. Al 15' sul fondo il sinistro dallka distanza di D'Agostino. Al 20' Dzemaili, su punizione, cerca la porta: la palla finisce alla sinistra di Farelli. Al 22' punizione per la Robur: Reginaldo cerca di liberarsi tra due avversari, arriva Gazzi che viene messo giù da Campagnaro (ammonito); batte D'Agostino, alto sopra la traversa. Al 31' Farelli in uscita a terra anticipa Pandev e para in due tempi. Al 37' bello scambio Cavani-Pandev, Hamsik non arriva sul traversone del numero 29. Il risultato cambia al 42': Reginaldo, servito da Mannini, sfugge a Campagnaro, supera De Sanctis in uscita e festeggia per l'1-0 bianconero. Al 45' D'Agostino perde una brutta palla e sugli sviluppi dell'azione Farelli dice no a Cavani: è comunque alzata la bandierina del guardalinee.

Nella ripresa, pronti via e Angelo ci prova subito con un traversone che non crea problemi a De Sanctis. Al 7' nessun problema anche per Farelli sul colpo di testa di Cavani. Al 9' il tiro al volo di Mannini sfiora la traversa. Al 10' provvidenziale la deviazione di Campagnaro sulla conclusione del numero 70 bianconero. Al 16' di un soffio sul fondo la conclusione del nuovo entrato Lavezzi. Dall'altra parte Brienza, subentrato a Mannini, spara in Curva. A fare centro è invece D'Agostino: Reginaldo serve Rossi che va al cross, l'arbitro lascia proseguire per un fallo di mano in area, la palla arriva di nuovo a Rossi: assist perfetto per il sinistro del mnumero 10 bianconero. Il Napoli risponde al 29' con un colpo di testa di Maggio senza pretese. Al 30' la punizione di Lavezzi si perde alla destra di Farelli. Occasione per il Napoli al 34': lacezzi salta Rossi e tira, Farelli respinge, sulla ribattuta ci prova Cabani di testa, Belmonte salva in angolo sulla linea. Al 39' Contini subisce una spinta da Cavani e tocca la palla con il braccio, De Marco concede il fallo. Momento concitato del match: prima Cavani centra il palo, dall'altra parte Brienza, ultimo uomo, viene atterrato, ma l'arbitro lascia proseguire, al 42' il Napoli, con l'autorete di Pesoli, in scivolata per anticipare Cavani, il risultato si fissa sul 2-1. Allo scadere gli azzurri hanno l'occasione buona per il 2-2: la conclusione di Campagnaro rimbalza sulla traversa e poi a pochi centimetri dalla linea, Rossi spazza via. (Angela Gorellini – foto Nicnat)

Fonte: Fedelissimo on line