Tim Cup: Livorno-Siena 0-1

Un buon Siena, capace di giocare senza alcun timore di fronte ad un avversario di categoria superiore, esce vittorioso dalla gara del Picchi contro il Livorno e conquista la qualificazione al turno successivo di Coppa Italia.

Partendo dalle formazioni, due sono le novità nel Siena rispetto alla squadra che ha battuto il Pisa domenica scorsa: Schiavone (che risulterà tra i migliori) al posto di D’Agostino e Pulzetti per Giacomazzi. Per il Livorno Nicola opta per il 3-4-1- con Benassi in mediana e in avanti Belingheri a supporto di Dionisi e Paulinho.

Pronti via e Livorno a pochi centimetri dal vantaggio, con Paulinho che calcia alla destra di Lamanna da buona posizione. Il Siena si sistema e comincia a prendere le redini del gioco. Al 7’ occasione per Paolucci, che si libera bene in area di rigore e conclude a lato alla sinistra di Mazzoni. Al 15’ ancora Paulinho si fa vedere, quando su punizione dal limite colpisce la parte alta della traversa a Lamanna battuto. La gara, primo tempo da segnalare un tiro di Rosina, parato con difficoltà da Mazzoni e poi una sventola di Gemiti, che Lamanna respinge bene. Poi al 43’ l’episodio chiave della gara: Angelo scambia con Paolucci, con il brasiliano che appena entrato in area fa paritre un sinistro che si infial alla destra di Mazzoni, befffaot sul primo palo. Livorno 0 – Siena 1 e tutti negli spogliatoi.

Nella ripresa parte fortissimo la Robur: al primo Vergassola da ottima posizione trova pronto Mazzoni, e tre minuti dopo la punizione di Rosina chiama ancora al grande intervento il portiere amaranto. Il Livorno però non ci sta e all’8’ il neo entrato Piccini impegna Lamanna che respinge. Il Livorno prova a fare la gara, ma il Siena si chiude bene e sfiora nuovamente il raddoppio con Giannetti che, sibila il palo. Dentro anche Spinazzola  e Giacomazzi nella Robur per Paolucci e Vergassola, con Beretta che cerca di difendere il vantaggio. Il Livorno prova a forzare, ma lo fa in maniera confusa e poco producente. Ci prova Paulinho e poi Dionisi, ma Lamanna e la Robur non corrono rischi. Si arriva così al triplice fischio finale, con la Robu che festeggia per la vittoria, ma soprattutto per una bella prestazione davanti ad un Livorno che necessita di rinforzi se vuol giocarsi le chance salvezza.

Felici i tifosi bianconeri presenti, felice Beretta. Ma da adesso, da sabato, si fa sul serio. (Luca Casamonti)

IL TABELLINO

Livorno: Mazzoni, Bernardini, Emerson, Valentini, Gemiti, Schiattarella, Benassi (15′st Ceccherini), Lambrughi (9′st Piccini), Belingheri, Dionisi, Paulinho.

A disposizione: Bardi, Aldegani, Decarli, Luci, Greco, Bartolini, Siligardi, Biasci. All. Nicola.

Siena: Lamanna, Angelo, Crescenzi, Morero, Dellafiore, Pulzetti, Schiavone, Vergassola (25′st Giacomazzi), Rosina (33′st Mannini), Paolucci (14′st Spinazzola), Giannetti.
A disposizione: Farelli, Pegolo, Mulas, Redi, Valiani, Rosseti, Scapuzzi. All. Beretta.

Arbitro: De Marco di Chiavari (Meli-Schenone, Pinzani).
Rete: 44′Angelo.
Ammonito: Giacomazzi e Schiattarella per gioco falloso, Emerson per proteste.
Spettatori: 3.582 paganti, incasso 14.395 euro. Senesi 44

Fonte: Fedelissimo Online