TIFOSI INCONTRANO MANDORLINI E SOCIETA’

Dalla sala stampa l’Amministratore Delegato Giovanni Lombardi Stronati ha apprezzato l’incitamento per tutti i novanta minuti del pubblico senese “il pubblico ha sostenuto la squadra durante tutta la gara anche dopo il pareggio”, ma ha chiaramente detto di non avere gradito i cori contro Mandorlini ad inizio partita “Chi fa i cori all’inizio della partita lo fa per partito preso”. Anche il Presidente Pierluigi Fabrizi ha elogiato i tifosi bianconeri: “Non desidero parlare del coro contro Mandolini ma piuttosto del fatto che i tifosi hanno appoggiato la squadra durante tutta la partita e applaudito alla fine”. Il mister Mandorlini: “Il coro contro di me mi ha dato molta amarezza. Si vede che devo lavorare di più per guadagnare la fiducia dei tifosi, l’importante è che lascino stare la squadra”. A fine partita una delegazione di tifosi ha incontrato il mister Mandorlini, alla presenze dei vertici societari (Fabrizi, Stronati, Zanzi e Gerolin) per chiarire quello che poi si è rivelato un grande equivoco. La famosa frase detta dal mister martedì in conferenza stampa “mi sono rotto le Balle” e  che ha avuto un grosso risalto sulla stampa non era riferita assolutamente ai tifosi ma pronunciata come sfogo perché intorno a lui sin dal suo arrivo a Siena ha sentito solo scetticismo. I tifosi hanno ribadito il loro attaccamento alla squadra a cui non faranno mancare il loro incitamento fino dalla trasferta di domenica a Parma. Hanno anche chiesto di avere con i vertici societari un rapporto più diretto senza essere costretti a parlare tramite comunicati stampa o cori dalle tribune al fine di ricreare un gruppo compatto tra squadra, società e tifosi che in passato è stata l’arma vincente della nostra piccola realtà per far si che il nostro sogno possa continuare il più a lungo possibile.

Fonte: Fedelissimi