This is football

Curiosità, stranezze, cose incredibili del o dall’altro mondo. Torna la rubrica con i fatti più curiosi della settimana e le ultime parole famose di personaggi del mondo del calcio.

ITALIA – Il Barletta, squadra di prima divisione, ha svolto l'allenamento in Piazza Aldo Moro, in pieno centro città. Complice la diatriba innescatasi con l'Amministrazione Comunale circa la ratifica della convenzione per le spese di gestione dello stadio "Cosimo Puttilli".La protesta della squadra biancorossa è durata circa mezz'ora , con la società pugliese che ha comunicato come, non avendo titolo ad usufruire dello stadio comunale “Cosimo Puttilli” durante la settimana, la società dichiara che a partire da domani, martedì 11 marzo, gli allenamenti saranno sostenuti, qualora possibile, nelle vie cittadine".

TURCHIAInferno a Trebisonda, in una partita cruciale per il campionato. La capolista Fenerbahçe andava in casa del Trabzonspor ma si è capito subito che non sarebbe stata una partita qualsiasi. Nonostante i tanti agenti schierati, contro gli ospiti e i loro tifosi ha iniziato a piovere di tutto. Emenike, autore dello 0-1, è stato colpito da un oggetto, e i gialloblù facevano fatica a battere pure gli angoli. L’arbitro Yildirim ha cercato in ogni modo di far giocare, ha concesso addirittura 10’ di recupero nel primo tempo a causa dei continui stop, ma quando a un passo dal portiere Volkan sono piovuti in rapida successione mattoni, bengala e la maniglia di una porta è stato costretto a dire stop. I tifosi, intanto, hanno fatto invasione cercando lo scontro.

INGHILTERRA – «Novantun birre, pago io». Il tecnico del Torquay (League Two), Chris Hargreaves, ha invitato a bere i tifosi che hanno assistito alla sconfitta dei suoi in trasferta 3-0 con l’Hartlepool. Le due città distano oltre mille km e sulla via del ritorno Hargreaves si era sentito in dovere di offrire un drink a due tifosi delusi. Poi ha esteso l’invito a tutti i fan presenti, dopo l’allenamento del mercoledì, al pub fuori dallo stadio Plainmoor. Il Torquay è ultimo in League Two.

AUSTRALIA – Nella prima divisione australiana il Wanderers può sfruttare un calcio di rigore per raddoppiare contro il Sydney Fc (la squadra di Del Piero). Sul dischetto si presenta Bridge. Prima dell’esecuzione, il portiereJanjetovic fa segno all’attaccante: ''Tira da questo lato''per fargli perdere la concentrazione. Bridge ascolta il curioso consiglio e tira proprio da quel lato, ma il portiere riesce a parare il rigore. GUARDA IL VIDEO:  http://www.youtube.com/watch?v=J2QRJQK5PzY

ITALIABrutta disavventura per Christian Tiboni, 25enne attaccante della Pergolettese (Seconda Divisione Lega Pro). Il calciatore ha trascorso la serata in un locale di Milano, dove ha conosciuto una senegalese di 28 anni, che ha poi invitato a Crema. All’alba l'amara scoperta. Non era una bella africana desiderosa di passare la notte con un calciatore, ma una bella escort desiderosa di guadagnarsi "la pagnotta". Amareggiato e risentito, Tiboni si è rifiutato di pagare quanto chiesto dalla senegalese che ha iniziato a dare in escandescenze danneggiando l'appartamento e scatenando una lite. Svegliati dal trambusto, i vicini hanno chiamato la polizia che ha scoperto che la ragazza era evasa dai domiciliari, ai quali era stata condannata per rapina impropria. Infine, oltre il danno, la beffa: l'ex Atalanta è stato sospeso dalla sua squadra.

ISRAELE –  Nel campionato israeliano durate la gara tra Ben Yehuda e Maccabi Haifa si è visto un fallo che probabilmente verrà ricordato come uno dei peggiori nella storia del calcio. Mancavano pochi minuti alla fine del match quando un giocatore del Maccabi si è reso protagonista di un intervento tremendo che ha messo a rischio la carriera del giocatore avversario. GUARDA IL VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=hSDvmygU-Bg

GHANAMorto per un rigore contestato: Andoh Kyei, arbitro di 21 anni, è morto in Ghana per le conseguenze delle botte ricevute dai tifosi dopo la partita di 2ª divisione fra Gold Stars e Naajoe United, giocata domenica 2 marzo. Causa scatenante un rigore al 90’ per gli ospiti. Kyei sul momento non ha ritenuto di chiedere assistenza medica e tornando a casa ha detto al fratello di aver avuto un incidente in gara. È deceduto il venerdì successivo vomitando sangue per le lesioni interne.

CAMERUN – Clamoroso quanto successo allo Stade de la Reunification di Douala lo scorso 22 febbraio. Sugli spalti la solita manciata di spettatori, in campo, pronti per il fischio d’inizio previsto per le ore 15.30. Piccolo problema: non c’è traccia delle due squadre. Il direttore di gara scende negli spogliatoi, trovandoli però deserti. Solo successivamente si è scoperto l’arcano. Il Coton Sport, avendo avuto problemi – a sua detta – nel trovare un volo per Douala, ha contattato i dirigenti del Douala AC, chiedendo lo spostamento della partita al lunedì. Tutti d’accordo, se non fosse per una piccola dimenticanza: nessuno ha pensato di farlo sapere alla Lega… Che ha rifilato ad entrambe lo 0-3 a tavolino, in attesa di possibili più pesanti sanzioni.

ITALIAIncredibile onestà o eccesso di fair play? Punti di vista, che hanno già spaccato in due l'opinione pubblica sportiva della regione. Siamo nel derby trentino di serie D tra Dro e Fersina, una partita decisiva nella lotta per la salvezza. C'è un giocatore a terra, il Dro mette il pallone in fallo laterale e poi il Fersina decide di ridare il pallone agli avversari. Ma quando il portiere si china per prendere il pallone, succede l'incredibile: la sfera gli sfugge e finisce in rete. a quel punto che l'allenatore del Fersina Totò Improta decide di rendere subito il gol agli avversari, tra gli applausi del pubblico. La partita finirà 3-3. GUARDA IL VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=vKa8V-4r7Go

LE ULTIME PAROLE FAMOSE– “Dobbiamo affrontare tutti, ma se devo scegliere pesco l’Atletico Madrid: sulla carta è la più debole” (Sulley Muntari, centrocampista del Milan alla vigilia dei sorteggi degli ottavi di Champions League

Fonte: Fedelissimo Online