This is football

Curiosità, stranezze, cose incredibili del o dall’altro mondo. Torna la rubrica con i fatti più curiosi della settimana e le ultime parole famose di personaggi del mondo del calcio.

THAILANDIAJay Bothroyd arrivò nel Perugia di Gaucci e riuscì anche a segnare alla Robur. Oggi cambia nuovamente maglia: la punta, 31 anni, svincolato, ha firmato con il Muangthong United, di Muang Thong Thani: si allenava lì da qualche giorno, ha fatto un test davanti a 50mila fan e ha convinto il tecnico Scott Cooper, suo connazionale. Bothroyd farà la Champions asiatica e la sua scelta non è casuale: la Premier in Thailandia tira tanto, e farà da ambasciatore del calcio locale oltre che da apripista per altri «nomi».

ISRAELE –  In deroga alle regole della Fifa, i calciatori ebrei religiosi potranno scendere in campo da oggi con la 'Kippah'. A parlarne è il quotidiano 'Maariv', spiegando la decisione dell'Associazione israeliana di accettare la richiesta dei giocatori, che potranno ora scendere in campo con il copricapo religioso.

GERMANIA – Thomas Hitzlsperger, un passato fra Inghilterra, Germania e Lazio in Italia, 52 presenze nella nazionale tedesca (con un Mondiale e un Europeo giocati) e un titolo vinto allo Stoccarda in Germania ha rivelato di essere gay in un'intervista al quotidiano tedesco "Die Zeit" per "fare un passo avanti nella questione dei gay nel mondo dello sport". Hitzlsperger ha spiegato che "essere omosessuali in Inghilterra, Germania o Italia non è un problema, nemmeno negli spogliatoi. La questione nel calcio è per lo più ignorata. Non mi sono mai vergognato di quello che sono. Certo non è sempre facile stare con venti compagni di squadra che iniziano a fare battute sui gay, ma li lasci fare se non sono troppo insultanti”.

BELGIOUn club per ogni paese. Potrebbe essere questo il desiderio di Roland Duchâtelet, 67 anni, che ha comprato  il suo quinto club. Duchâtelet, già padrone dello Standard di Liegi in testa in Belgio, a inizio anno ha comprato anche il Charlton Athletic, club di Championship (serie B inglese) per 16,8 milioni di euro. Duchâtelet, dal 2007 senatore liberale, è proprietario pure del Sint-Truiden (B belga), Ujpest (serie A ungherese), e Carl Zeiss Jena (quarta serie tedesca).

INGHILTERRA – Quando i soldi vengono a mancare si ricorre davvero a tutto.  «Abitate vicino al nostro centro sportivo e avete una stanza in più? Contattateci, ci servono per i giocatori che verranno in prestito». È questo  l’annuncio comparso sul sito dell’AfcWimbledon, squadra di Kingston upon Thames, nata nel 2002 da un gruppo di tifosi dell’originale Wimbledon Fc, contrariati per il cambio di sede. Gioca in quarta serie ma il budget è all’osso, e cerca di racimolare prestiti. Anche a costo di farli ospitare dai tifosi…

PARAGUAYNon si era mai visto che un giocatore di calcio fosse licenziato a causa di un cancro. È capitato a Sebastian Ariosa cacciato dall'Olimpia Asuncion perché "impossibilitato a svolgere qualsiasi attività calcistica" a causa di un tumore che lo costringe a ripetute sedute di chemioterapia da circa sei mesi. "Sono a pezzi" ha commentato il giocatore. Il club aveva inizialmente sostenuto, anche tramite comunicati ufficiali, il suo atleta ma a fine ottobre l'Olimpia smette di pagargli lo stipendio per poi licenziarlo a causa dei tristi motivi. Poi la dirigenza dell’Olimpia ha cambiato idea: «Non è rescissione,ma sospensione. Il club si impegna a riattivare il suo contratto quando si sarà ripreso dalla malattia. Intanto l’Olimpia sosterrà i costi delle cure mediche».

FRANCIAUn gol da porta, con un portiere che si prende le lodi ed un altro tutto l’opposto. Nel match di Coppa di Francia tra La Roche-sur-Yon e CA Bastia, il portiere della squadra ospite Philippon riesce a segnare dalla propria area. L’estremo difensore rinvia e il pallone scavalca il distratto collega avversario. Philippon riesce così a segnare da una distanza di cento metri. GUARDA IL VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=7snNyW1r_S8

INGHILTERRA  – Il maltempo in Inghilterra ha condizionato anche il calcio: tra le partite rinviate anche quella di sabato scorso tra Bournemouth e Burton Albion, terzo turno di FA Cup. Un temporale ha reso impraticabile il campo. Ha vinto la pioggia, come ha sancito con ironia il tabellone (foto): Pioggia-Campo 1-0. Altri vincitori, i tifosi del Bournemouth: aiuteranno i supporter del Burton Albion a pagare il (secondo) viaggio il 14 gennaio, quando la partita sarà recuperata.

ITALIAUn ferito, dieci espulsi e tante botte. Questo quanto successo in una partita valida per il campionato regionale juniores campano tra Sibilla Soccer e Puteolana 1909. Un fallo di reazione al 70' di gioco da parte di un giocatore della Puteolana su un atleta della Sibilla ha fatto saltare i nervi a parecchi giocatori in campo. Contestazioni e ritorsioni tra giocatori e tecnici in campo e l'arbitro si è visto costretto ad espellere dieci calciatori, cinque per parte, mettendo così fine al match. Nel contempo sugli spalti i genitori degli atleti non si sono risparmiati nello scambiarsi invettive e andando anche oltre, esasperando ancor più gli animi sul terreno di gioco. Le ire non si sono placate nemmeno negli spogliatoi e si è infatti reso necessario l'intervento dei carabinieri di Bacoli e Pozzuoli, che ora stanno indagando sull'accaduto.

LE ULTIME PAROLE FAMOSE – “Per quei 2 tifosi con la giacca di pelle nera: lavatevi perché puzzate troppo e rovinate la partita agli altri”. (Messaggio attaccato ai seggiolini dello stadio dello Stockport, 6ª serie inglese)

 Fonte: Fedelissimo Online