This is football

Curiosità, stranezze, cose incredibili del o dall’altro mondo. Torna la rubrica con i fatti più curiosi della settimana e le ultime parole famose di personaggi del mondo del calcio.

Curiosità, stranezze, cose incredibili del o dall’altro mondo. Torna la rubrica con i fatti più curiosi della settimana e le ultime parole famose di personaggi del mondo del calcio.

USALalas, l’americano sbarcato a Padova fece parlare molto di sé, sia per quanto fatto dentro al campo, ma soprattutto fuori. Un personaggio stravagante che continua a far parlare di sé: Da 10 anni non gioca più, e dopo una breve carriera dirigenziale nei Galaxy adesso fa il commentatore tv. Adesso non ha più né pizzetto né capelli lunghi e qualche giorno fa hanno detto addio anche i baffi. Ne ha dato il triste annuncio lui stesso, celebrandone il funerale su twitter.

FRANCIASarà duello fino all’ultimo per conquistare il pallone d’oro: Ribery contro Ronaldo, con tutti i tifosi a sostenerli. Al Santiago Bernabeu la scorsa settimana 45.000 tifosi si erano mascherati da CR7 per lanciare il portoghese nella corsa al Pallone d'Oro. In Francia hanno deciso di “rispondere”. Durante una trasmissione di Canal Plus nel quale era ospite il campione del Bayern Monaco, tutto il pubblico presente ha indossato la maschera del proprio beniamino.

BRASILE –Gabriel Muniz è  un calciatore di 11 anni. Nato a Campos dos Goytacazes, in Brasile, Gabriel ha una malformazione genetica: i suoi piedi non sono cresciuti nella maniera giusta. Lui però non solo è stato estremamente determinato (tanto per capire, ha dichiarato "C'è solo una cosa che io non possa fare. E quella cosa è volare") nel voler imparare a camminare, ma ha persino intrapreso la carriera da calciatore. La sua storia ha attratto il Barcellona, che lo ha invitato al suo centro d'allenamento e gli ha fatto conoscere Leo Messi, il suo idolo.

BELGIO – Un talento da non farsi cappare e blindare a livello contrattuale facendolo firmare per 10 anni. Succede in Belgio, ma il calciatore in questione ha solo 20 mesi. Bryce Brites, questo il nome del bambino, è stato acquistato dal Racing Boxberg, società belga. Il dirigente Dany Vodnik ha spiegato: "Bryce calcia la palla in una maniera che non si è mai vista tra i bimbi della sua età. Il suo controllo del pallone è incredibile, così come il modo in cui dribbla i coni usando il piede destro e sinistro".

GERMANIAL’esultanza di Robben non è forse riuscita al meglio. Il talento olandese fa quindi notizia non solo per il suo talento: protagonista con una doppietta della vittoria del Bayern Monaco contro l'Eintracht Braunschweig, Arjen Robben fa parlare di sé anche per la sua esultanza: la gioia dopo il gol è costata cara all'attaccante olandese, protagonista di un capitombolo che sta impazzando sul web. GUARDA IL VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=xdT1bGje6Uk

SERBIA – Ha dell’incredibile quanto successo nel match tra Partizan Belgrado (capolista in Super Liga) e lo Spartak Subotica. In area non sembra esserci alcun contatto, il direttore di gara non fischia nulla. Ma in realtà gli sfugge un tocco con il braccio del difensore dello Spartak. I calciatori del Partizan protestano, smettono di giocare e addirittura raccolgono il pallone con le mani bloccando l’azione. Pressato dalle continue proteste, l’arbitro Dimitrijevic si consulta con il giudice di porta e finisce per concedere il rigore con cui il Partizan passa in vantaggio. GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=xZRd4AOjPrE

SCOZIA – Prima il lavoro poi il calcio. Per molti di coloro che frequentano le serie minori è un classico, un po’ meno quando giochi a livello nazionale Frank McKeown, difensore, 27 anni, capitano dello Stranraer, squadra di terza serie fa il pompiere: la settimana scorsa aveva trascorso la notte con altri 125 pompieri impegnati a spegnere l’incendio scoppiato nel pub Clutha di Glasgow, sul quale si è abbattuto venerdì un elicottero – 8 vittime e 32 feriti -, poi a mezzogiorno, dopo un’ora di sonno, è sceso in campo nel 4° turno di Coppa di Scozia. «Non ho mai pensato di non poter giocare col Clyde – ha detto -. Volevo aiutare i miei compagni a raggiungere il 5° turno di Coppa. Avevo molta adrenalina in corpo e dormire solo un’ora è una situazione insolita».

GRECIACosa non si fa per la squadra del cuore, dovunque essa giochi. L’Aek Atene, finito in terza divisione per problemi economici,ha staccato 12.855 tessere. Stiamo parlando di un club di serie C, che ha già battuto i record di abbonamenti venduti dalle più note di A quali Paok (12.820),Olympiacos (12.000) e Panathinaikos (8.000). E pensare che, per numero di tifosi in genere l’Aek è terzo dietro a Olympiacos e Pana, ma dopo la storica retrocessione di quest’anno in B, e l’ancora più incredibile in C su propria richiesta, per mancanza di fondi per l’iscrizione alla B si è calcolato che i tifosi siano raddoppiati.

BRASILE  – Un dirigente è indagato nel Brasile del nord per manipolazione di risultati. Luciano Marba, presidente del Santos (da non confondersi col club dove giocarono Pelé e Neymar) dello stato di Amapá è stato intercettato al telefono mentre cercava di combinare con arbitri e avversari alcune partite del torneo statale, vinto dal suo club, e di quello under 20. Cinque arbitri che hanno diretto gare del Santos nel campionato di Amapá sono impiegati nelle sue aziende. Marba si dice innocente.

FRANCIA – Il Marsiglia atterra a Lille per la partita di Ligue 1 tra Lille e Marsiglia. I tifosi del Lille accolgono gli avversari in aeroporto con cori e insulti rivolti soprattutto a Florian Thauvin. Il centrocampista è passato in estate dal Lille al Marsiglia, dopo aver rotto con il club allora allenato dal tecnico della Roma, Rudi Garcia. Thauvin reagisce colpendo un tifoso al volto. In aeroporto si scatena la rissa tra giocatori, membri dello staff e tifosi, sedata soltanto dall’intervento della polizia. GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=7cjZEPG-QPo

LE ULTIME PAROLE FAMOSE“Vado al sorteggio per il Mondiale, venerdì. Ma non metterò mano al sorteggio del girone del Brasile, Dicono di me: porto sfortuna” (Pelé, 73 anni)

Fonte: Fedelissimo Online