This is football

Curiosità, stranezze, cose incredibili del o dall’altro mondo. Torna la rubrica con i fatti più curiosi della settimana e le ultime parole famose di personaggi del mondo del calcio.

BRASILE – In molti seguono il marketing, cercando di ricavarne importanti profitti. Il Madureira, club di terza serie brasiliana, ha scoperto la gallina dalle uova d’oro. Esattamente 50 anni fa, nel 1963, il club fece una tournée di 5 partite nella Cuba rivoluzionaria, conclusa con un match alla presenza di Che Guevara Per ricordare quell’esperienza, il Madureira ha lanciato una divisa rossa con l’effige del Che, nella celeberrima fotografia di Alberto Korda. Una scelta piuttosto discutibile che ha portato però un'impennata di ricavi senza precedenti: da dieci maglie vendute al mese al mese ad oltre tremila alla settimana. «La produzione non riesce a star dietro alla domanda» ha detto il presidente del club, Elias Duba, entusiasta. Il Madureira ora è in trattative con le autorità cubane per una nuova tournée entro fine anno.

COREA DEL SUD – L'attaccante delle Seoul City Hall Amazones è troppo forte. Una frase spesso pronunciata di fronte ad un bomber di razza. Ma stavolta queste parole fanno scalpore:. Nel campionato femminile di calcio coreano, Park Eun-seon, bomber del Seoul City Hall Amazones, è infatti finita nel mirino degli altri club perché considerata troppo forte e alcune squadre hanno chiesto l'esame del Dna per escludere i dubbi sul sesso della giocatrice. Uno scrupolo nato dalla stazza dell'attaccante (1,80 d'altezza per 74 kg) e soprattutto dai 19 gol segnati in 22 partite. Immediata la replica irata del general manager del team, più morbida la posizione dell'allenatore , che ha chiarito di voler sottoporre Park ad adeguati esami non appena la Federazione avrà raggiunto una decisione. La questione è piuttosto complessa da un punto di vista giuridico e per far luce sulla vicenda la Commissione nazionale per i diritti umani in Corea del Sud ha aperto un dossier sul caso.

BRASILEIl Cruzeiro fa già festa, anche se non è ancora aritmeticamente campione per la terza volta nella storia. Belo Horizonte si è tinta di azzurro dopo il successo contro il Gremio per 3 a 0, ma il successo dell'Atletico Paranaense contro il San Paolo non ha dato la certezza del titolo. I giocatori del Cruzeiro, con 13 punti di vantaggio a cinque giornate dalla fine, hanno voluto festeggiare lo stesso il titolo perché le prossime tre partite saranno in trasferta, lontano dai propri tifosi. La scaramanzia non è di casa in Brasile…

SCOZIAFar gol da centrocampo, direttamente dal calcio d’inizio. Ci ha provato, Kallum Higginbotham, attaccante scozzese del Partick Thistle, cercando di risollevare la squadra dopo il momentaneo 3-0 per l'Aberdeen. La gara si è poi conlusa sul 4-0 per quest’ultimo, ma il colpo tentato da Higginbotham è stato vicino a riaprire la gara in maniera incredibile. GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=dJy0FK84QtA

ITALIAEspulso, ma resta in campo. È successo in Prima Divisione, nella gara Gubbio-Barletta. Protagonista in negativo Lacagnina di Caltanissetta, mai all’altezza della situazione, che al 49’ s.t. ha espulso Laezza, per un’entrata da dietro nei confronti di un avversario. Riprende il gioco ma Laezza non esce e continua a giocare (la panchina del Gubbio sostiene addirittura che ci sia stata una indicazione in tal senso da uno dei due assistenti). L’arbitro non si accorge di nulla, neppure che lo stesso Laezza si rende protagonista di un’efficace giocata difensiva appena 30 secondi dopo l’espulsione. In prima battuta, sembrava che gli umbri volessero fare ricorso per errore tecnico, ma poi Il Gubbio ha deciso di no. Pertanto, anche se venisse accertato l’errore tecnico, la partita in nessun caso potrà essere rigiocata.

USAA Mai dire gol avrebbe spopolato. Siamo nell'Academy Soccer League statunitense dove un errore imperdonabile da parte di un giovane portiere ha dato il là ad un vero e proprio “gollonzo”. Il gesto dello sfortunatissimo portiere nel prendere un gol davvero evitabile sta impazzando sul web. Giorno. GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=LWCXwFmb9IQ

GIAPPONE – Parata, rinvio e gol. Azione perfetta, peccato che si tratta di un autorete. Allo stadio Bank Dome di Oita, in Giappone, si sfidano Oita Trinita e Albirex Niigata. Keisuke Shimizu, portiere di quest’ultimi, dopo aver bloccato il pallone si è sbrigato a rinviarlo, ma ha colpito il fondoschiena di un avversario e la palla è andata in rete, regalando il gol del vantaggio agli avversari. GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=9LiLacU-8HQ

FRANCIA – Dieci turni di squalifica dopo un espulsione. Motivo un’entrata killer nella partita tra Saint-Etienne e Sochaux. Costerà cara a Kurt Zouma, 19enne difensore del Saint-Etienne e della Francia U21, l'entrata killer su Thomas Guerbert che ha causato la rottura di tibia e perone del 24enne centrocampista avversario. Guerbert aveva chiesto una sanzione commisurata al danno: per lui uno stop da 4 a 6mesi, Zouma tornerà invece a gennaio.  GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=by9MlfXdsg4

SPAGNA – Sabato nella sconfitta contro l’Almeria l’Osasuna ha fatto debuttare José Garcia, ragazzo di 16 anni e 299 giorni, il più giovane canterano a vestire la maglia del club. José ha giocato bene,ma è stato circondato da attenzioni extra perché quando aveva 7 anni era stato filmato da Canal+ mentre animava con grande passione l’Osasuna dalla tribuna, a torso nudo. Il «baby ultras» è cresciuto ed è diventato calciatore.

PERÙL’errore di Martin Dell’Orso che ha decretato ai rigori l’eliminazione del Fuerza Mineira dalla Coppa del Perù ha scatenato la furia del presidente Sucasaire, che ha picchiato il giocatore al termine della partita. Stessa sorte per il tecnico Dell’Orso, padre dell’attaccante ed ex  nazionale peruviano. L’allenatore, che ha sporto denuncia, ha riferito di essere anche stato minacciato con una pistola puntata al petto prima dell’aggressione avvenuta sul pullman della squadra.

LE ULTIME PAROLE FAMOSE“Messi? Per me è come Dio. È un giocatore fondamentale per questa squadra e come compagno è fantastico". (Victor Valdes, portiere del Barcellona)

 Fonte: Fedelissimo Online