This is football

Curiosità, stranezze, cose incredibili del o dall’altro mondo. Torna la rubrica con i fatti più curiosi della settimana e le ultime parole famose di personaggi del mondo del calcio.

GERMANIA – Lo abbiamo visto fare alle femministe nelle loro manifestazioni oppure a Vasco Rossi nei suoi concerti. Reus e Sahin hanno festeggiato un gol allo Stoccarda con lo stesso gesto: non il cuoricino alla Bale ma le due mani vicine, che è meno romantico ma rende l’idea. In Germania non se n’è parlato e viene da chiedersi:ma il gesto avrà quel significato anche a Dortmund? O interpretano male gli italiani, come quando il mondo si chiedeva perché Vale Rossi avesse quella scritta,WLF, sulla tuta?

INGHILTERRA – Fa già scalpore il libro autobiografico di Sven Goran Eriksson, oggi in Cina alla guida del Guangzhou R&F. Lo svedese ha infatti svelato tutti i suoi amori, compresi i retroscena della storia tormentata con la Dell'Olio: "Allenavo la Lazio, mi presentai da suo marito, romanista, e gli dissi che mi ero innamorato di Nancy". Così cominciò la lunga e travagliata storia d’amore. Sven si prese numerose licenze nei dieci anni di relazione con Nancy: l’attrice Debora Caprioglio, la showgirl Ulrika Johnson, la segretaria della federazione inglese Faria Alam, l’ex ginnasta romena Roxy, una hostess della Scandinavian Airlanes, una receptionist del Grand Hotel di Stoccolma. La storia tra Sven e Nancy sarebbe durata fino al 2007, per finire nel modo più banale: in tribunale. Non è finita invece la carriera di latin lover di Sven: l’Asia è la sua nuova frontiera.

HONG KONGLeeWai-lim, punta di 32 anni , dovrà rinunciare alle convocazioni della sua nazionale, Hong Kong, per i match di qualificazione alla Coppa d’Asia 2015. Il motivo? Si sposa! I match contro gli Emirati Arabi e l’Uzbekistan sono in programma il 15 e il 9 novembre,mentre Lee ha le nozze in programma per il 20. Lo Kwan-yee, invece, si è appena sposato e per questo ha saltato l’ultimo raduno. Il c.t. KimPan-gon spera di recuperarlo per le 2 gare.

ARGENTINAUn cartellino giallo davvero particolare. È quello che ha ricevuto il capitano del San Lorenzo, Pablo Alvarado, per aver fatto entrare in campo un cagnolino prima della sfida contro il Boca Juniors. Il club era infatti in cerca di una mascotte e l'amico a quattro zampe sembrava l'ideale. Il fischietto non ha evidentemente gradito l'iniziativa e ha ammonito il giocatore. Il 27enne ha comunque avuto modo di gioire più tardi, perché la sua squadra, per la quale fa il tifo Papa Francesco, si è imposta per 1-0 sugli avversari.

AUSTRIAGol di tacco. E per di più senza scarpa. Questa la “magia” Thierry Fidjeu, attaccante dell’Horn  ha siglato un gol sopraffino nella terza divisione austriaca. nella partita contro il St. Polten. Il gol è stato però tanto bello quanto inutile, visto che a vincere è stato il St.Polten per 5-2. GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=gRJxKae1pK8

SCOZIAUn nuovo caso di sclerosi laterale amiotrofica scuote il mondo del calcio. Fernando Ricksen, ex difensore di Glasgow Rangers  e Zenit ha annunciato a un programma televisivo olandese di essere malato di Sla (la stessa malattia che si è portata via Stefano Borgonovo) e di avere ancora, al massimo, cinque anni di vita. Il 37enne è scoppiato in lacrime: "I medici hanno detto che potrei peggiorare rapidamente".

INGHILTERRA – Clamoroso al Britannia Stadium nella decima giornata di Premier League: 13 secondi dopo l'inizio di Stoke City-Southampton, un rinvio lungo del portiere dei Potters Asmir Begovic sorprende il collega avversario Artur Boruc. Il polacco ex Fiorentina, tradito forse dal vento e da un rimbalzo più alto del previsto, incassa il gol dell'1-0. Begovic è il quinto portiere nella storia della Premier League a segnare un gol: prima di lui, erano riusciti nell'impresa Schmeichel, Howard, Friedel e Robinson. Quella di Begovic è anche la quinta rete più veloce di sempre in Premier. GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=RBP2j57A93E

GERMANIA – In Germania, il portiere dell’Aachen Frederic Löhe, ex Borussia Monceglabach, dopo lo 0-2 con l’Oberhausen (quarta serie) è andato sotto la curva a scusarsi con i tifosi,maè stato colpito in faccia da uno pugno. Ora il 25enne vuole denunciare l’aggressore: «Sono scioccato. Non avevo mai visto una cosa del genere, un atto criminale. È terribile che possa succedere un fatto simile per una partita di calcio. I tifosi hanno il diritto di protestare, ma questo è troppo».

LE ULTIME PAROLE FAMOSE –  “Ho lavorato anni e anni con Galliani, è un dirigente di altissimo livello, e mi fermo qui, perché potrei anche paragonarlo a Cristiano Ronaldo. Come Ronaldo in campo, così Galliani è un dirigente di un'altra categoria” (Carlo Ancelotti, allenatore del Real Madrid)

 Fonte: Fedelissimo Online