This is football

Curiosità, stranezze, cose incredibili del o dall’altro mondo. Torna la rubrica con i fatti più curiosi della settimana, le ultime parole famose di personaggi del mondo del calcio.

ITALIAGascoigne torna nel nostro paese. O almeno così sembra. Il 'The Sun' racconta che l'ex centrocampista di Lazio e Tottenham dovrebbe partecipare alla prossima edizione di 'Ballando con le Stelle', trasmissione di 'Rai 1' condotta da Milly Carlucci. Il suo cachet dovrebbe essere di 470 mila euro, e la trattativa sarebbe quasi conclusa. Un ritorno in Italia che potrebbe fargli bene, dopo quello avvenuto lo scorso anno in occasione della partita Lazio-Tottenham, quando fu ospite della società biancoceleste.

INGHILTERRA – Il 7 ottobre per i 150 anni della FA, sarà una data storica per il calcio d’oltremanica. In tale data, Buckingham Palace ospiterà la sua prima partita ufficiale di calcio in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario della Football Association. Il duca di Cambridge e il presidente della FA hanno lavorato di concerto per organizzare la partita tra le due più antiche società dilettantistiche d'Inghilterra nei giardini della famosa tenuta regale. Civil Service FC e Polytechnic FC si affronteranno sotto gli occhi della Regina. Verrà così delimitato un campo da calcio 100 per 60, verranno messe su le reti, e a ridosso della partita verrà chiamato il migliore esperto del settore, direttamente dallo stadio di Wembley, per monitorare le condizioni del terreno 

RUSSIA – Ancora guai per l'Anzhi. Il patron dei russi, Suleiman Kerimov, stando a quanto dichiarato dal comitato d'inchiesta bielorusso, risulta iscritto nella lista dei ricercati dell'Interpol. Il mandato d'arresto internazionale è stato emesso in seguito all'inchiesta sulla società di fertilizzanti russa, la Uralkali, di cui Kerimov è azionista di maggioranza. L'oligarca russo rischia 10 anni di carcere e il sequestro di tutti i suoi beni, per abuso d'ufficio e di potere. A difesa di Kerimov, però, si è schierato il Cremlino che ha espresso la volontà di tutelare gli interessi dei cittadini e delle aziende russe.

SVEZIA – Nel locale campionato c’è un ugandese che incanta e delizia, come visto nell'ultimo mach di campionato. Il suo idolo è Ronaldinho ed in campo ha provato ad emularlo senza sfigurare. Stiamo parlando di Martin Mutumba, 28enne fantasista ugandese nazionalizzato svedese dell'Aik Stoccolma, che nel match vinto 3-0 contro il Gefle si è reso protagonista di alcune giocate che hanno ricordato molto l'ex milanista. Godetevi il video. http://www.youtube.com/watch?v=fvLdbDjpfwc

INGHILTERRA –  Spiacevole gaffe del Liverpool: in vista del recente impegno di Premier League contro il Manchester United. Il club inglese aveva chiesto ai suoi fan, via Twitter, di fornire un po' di titoli di canzoni per la playlist del pre-partita. Un tifoso ha risposto proponendo pezzi con riferimenti più o meno espliciti alla tragedia di Monaco di Baviera del 1958, quando in un incidente aereo persero la vita diversi giocatori del Manchester United. Il messaggio è stato retweetato dall'account ufficiale dei 'Reds'. Ma c'è di più: in un altro messaggio sul 'Twitter' ufficiale del Liverpool è stato scritto ironicamente che questi brani erano stati già ascoltati in altre occasioni negli spogliatoi dai giocatori.

SPAGNA –  Il presunto trasferimento, poi saltato, di Ander Herrera dall’Atlhetic Bilbao al Manchester United, infatti, potrebbe essere stata solo una farsa. Secondo Sky Sports Uk, la delegazione dei Red Devils, presentatasi negli uffici della Liga per trattare il centrocampista basco, non sarebbe stata altro che formata da un gruppo di impostori, che nulla avevano a che fare con la società inglese.  Eppure i tre uomini che si erano presentati a Madrid avevano tutto per essere scambiati per veri intermediari di mercato: completo nero, valigetta d’ordinanza e l’assicurazione che lo United fosse disposto a pagare la clausola di 36mln, tanto che i tutti giornali europei davano per concluso l’affare tra i Red Devils e Herrera.

BRASILEIl calcio brasiliano viene ancora una volta sconvolto da un delitto terribile. La polizia ha rivelato l’omicidio, con squartamento, di una giovane promessa del Fluminense, il 18enne mediano Gabriel Costa, sparito dalla circolazione il 16 maggio scorso. La polizia di Nova Iguacu, città dello stato di Rio de Janeiro, ha arrestato due uomini con l’accusa di essere gli esecutori materiali dell’assassinio del ragazzo, il cui cadavere è stato poi squartato e gettato in un fiume che scorre nei pressi della favela dove è avvenuto il delitto. Il tutto per una storia di auto rubate, attività a cui il ragazzo si dedicava quando non era impegnato con il pallone, con conseguente vendetta del boss mafioso della zona.

LE ULTIME PAROLE FAMOSE"Sarebbe stato egoista da parte mia intromettermi in una scelta che riguarda la sua vita e il suo lavoro. In fondo, Dusseldorf è a un’ora e un quarto di volo da qui. E chissà magari quest’anno faccio un figlio e mi sposo. Mi piacerebbe. Le lacrime a San Siro contro il Psv? Mi sono commossa. Tutti hanno pensato che piangessi perché sapevo che sarebbe stata l’ultima partita di Kevin al Milan, invece non era così. Non sapevo ancora nulla”. Melissa Satta, fidanzata di Boateng

A cura di Luca Casamonti

Fonte: Fedelissimo Online