This is football

Curiosità, stranezze, cose incredibili del o dall’altro mondo. Torna la rubrica con i fatti più curiosi della settimana, le ultime parole famose di personaggi del mondo del calcio e la scoperta di chi fine ha fatto qualche giocatore, meteora o no, passata da Siena.

STATI UNITI – Chissà i difensori che dovranno marcarlo se adesso avranno un po’ di timore.  Brek Shea, attaccante dello Stoke City, sul proprio profilo Instagram ha pubblicato (e prontamente rimosso) uno scatto decisamente patriottico, con canottiera a stelle e strisce e un fucile in ogni mano. Successivamente, su Twitter, Shea si è scusato: "Non avrei dovuto pubblicare quella foto. Mi spiace per coloro di cui ho urtato la sensibilità.

SPAGNA –  Confederations Cup agitata per le furie rosse. Dopo l'episodio del furto a Recife, arrivato dopo una notte di sesso e strip-poker, a Fortaleza, dopo aver festeggiato la vittoria sulla Nigeria, intorno alle 4 un giocatore è arrivato in hotel con dieci prostitute e voleva farle salire in camera ma è stato bloccato dalla sicurezza. Il giocatore spagnolo in questione non si sarebbe arreso di fronte al divieto, contattando alcuni compagni che lo hanno raggiunto. È iniziata così una discussione accesa, che si è conclusa dopo una ventina di minuti, con la resa dei giocatori, che comunque avrebbero preso male la cosa e per ritorsione avrebbero tirato degli oggetti, come saponette e telecomandi della televisione, dalle finestre di alcune stanze. La mattina dopo i capi della delegazioni spagnola e i rappresentanti dell' albergo si sarebbero incontrati per evitare che il fatto diventasse pubblico, minando così la concentrazione della squadra. Ma tutto poi è venuto a galla. 

SPAGNA – Il Barcellona regala sempre spettacolo. Questa volta è il turno della cantera catalana e più precisamente del portiere quattordicenne Iñaki Peña, protagonista assoluto nella finale contro l'Atletico Madrid del torneo internazionale Reino de León. Il giovane numero uno ha parato ben sei rigori, segnando poi la rete decisiva (4-3) dopo ben 18 tentativi totali. GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=ulQKUzeSM1A

CINA – Succede nella Super Leaugue Cinese,  che Mei Fan, difensore del Wuhan prova ad allontanare la palla dalla zona pericolosa davanti alla porta ma non si coordina bene, colpisce la sfera con la gamba e segna una clamorosa quanto divertente autorete. GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=pDnKdHaFhhg

THAILANDIA – L’amichevole Manchester United-Chelsea non si gioca. Motivo: un club di quarta divisione impedisce il match.  Manchester  e Chelsea potrebbero essere costretti a cancellare una tournée estiva a Bangkok, per colpa del Pattaya FC, quarta divisione. Stando al 'Daily Mail', il club ha vinto un'ingiunzione per impedire la votazione che si sarebbe dovuta tenere nel fine settimana da parte della Federcalcio thailandese per confermare modifiche al regolamento in linea coi requisiti FIFA. Requisiti senza i quali la Thailandia rischia l'esclusione dal calcio internazionale, e, pertanto, l'impossibilità di United e 'Blues' di giocarvi a calcio.

UEFA – Niente competizioni europee per Besiktas e Fenerbahce  per le gare truccate relative alla stagione 2010-11. Per il Beskitas si tratta del secondo stop consecutivo dopo quello dell'anno scorso. Più grave la sanzione inflitta al Fenerbahce, che è stato estromesso per i prossimi due anni. Dopo il Malaga, escluso per i ritardi neipagamenti a club e tesserati,  e la sanzione per i due club turchi, è stato sanzionato anche la Steaua Bucurest (Romania).

GERMANIA – Dopo il triplete, il Bayern Monaco scala anche le hits con il "difensore-cantante" Dante. Successo in Germania per il brasiliano 29enne che ha due brani in classifica: 'Und Pokal auch' ('E anche la coppa', https://www.youtube.com/watch?v=84EFJHTYSKo) e 'Wir gewinnen die Meisterschaft' ('Vinciamo il campionato', https://www.youtube.com/watch?v=eaQs2wiXLIc). Il campione dei bavaresi devolverà gli introiti alle vittime dell'alluvione che ha colpito l'Europa centrale

MESSI – Il fuoriclasse argentino si prepara a vivere vacanze movimentate tra impegni commerciali, match amichevoli e eventi di beneficenza. In 15 giorni, il fuoriclasse del Barcellona percorrerà circa 42.000 km, con un itinerario sufficiente a coprire la circonferenza della Terra. Intanto Messi cerca un accordo col fisco spagnolo dopo le accuse di evasione: il campione argentino avrebbe versato 10 milioni di euro, presentando nei giorni scorsi una dichiarazione supplementare per gli anni 2010 e 2011 sui diritti di immagine.

CINA – Cinque persone sono rimaste ferite in una ressa verificatasi all'università di Shanghai quando un gruppo di fan ha cercato di avvicinare David Beckham. L'incidente si è quando Beckham e' arrivato al cancello di ingresso dello stadio della Tongji University. Appena la sicurezza ha aperto il cancello per permettere al campione di entrare, la folla ha cominciato a spingere forzando anche il cordone delle guardie che cercavano di contenerla. Secondo le informazioni disponibili, in breve si sono radunate oltre 1000 persone. A seguito dell'accaduto l'evento e' stato cancellato e Beckham ha lasciato lo stadio dell'Università prima del previsto.

CROAZIA – La magistratura croata ha confermato l'atto di accusa contro il direttore esecutivo della Dinamo Zagabria Zdravo Mamic per razzismo. Nel mese di marzo, Mamic aveva commentato così alcune decisioni del ministro dello sport Jovanovic: “Lui odia tutto quello che è croato, un serbo non può essere a capo di uno dei più importanti dicasteri del Paese, il ministro è un offesa per ogni croato, non sa sorridere ma solo mostrare i molari dai quali sgocciola il sangue". In Croazia, il reato di incitamento pubblico alla violenza e all'odio etnico è punito con pene fino ai tre anni.

LE ULTIME PAROLE FAMOSE“Neymar è un giocatore imprevedibile, uno dei migliori al mondo. È  veloce, ha dribbling e segna tanti gol. Spero solo che non si tuffi così tanto. Lui accentua ogni minimo contatto per ottenere una punizione” (Diego Godin, difensore dell'Uruguay)

CHE FINE HANNO FATTO? – Il classico bomber che non poteva non entrare nel cuore dei tifosi. Nell’estate 2001, al secondo anno in B, la Robur per salvarsi sceglie Riccardo Zampagna, centravanti classe 1974. La sua stagione in bianconero finisce con 7 gol e con la fantastica salvezza conquistata in rimonta. Dopo Siena comincia il personale girovagare in Italia. Va a Messina, poi Ternana, ancora Messina (esordio in A) Atalanta, Vicenza e Sassuolo, che nell’estate del 100 lo lascia libero. Sembra lasciare il calcio, ma si fa coivncere per un breve periodo dalla Carrarese, salvo poi lasciare la squadra toscana. Nel dicembre del 2010 torna a calcare i campi, a Terni, nella sua città natale e sposa il progetto del calcio popolare portato avanti dall'Associazione Comunista Sportiva Dilettantistica "Primidellastrada" con la quale disputa il campionato UISP di Terni. L’anno successivo lascia il calcio a 11 e comincia a giocare un campionato calcio a 7 UISP Terni con la squadra amatoriale Amici Di Enzo. L’ultima sua apparizione è di una settimana fa: il 16 giugno 2013 viene ufficializzato il suo ingaggio per la stagione 2013/2014 come allenatore del Macchie, squadra che milita nella Prima Categoria Umbra.

A cura di Luca Casamonti

Fonte: Fedelissimo Online