This is football

Curiosità, stranezze, cose incredibili del o dall’altro mondo. Torna la rubrica con i fatti più curiosi della settimana, le ultime parole famose di personaggi del mondo del calcio e la scoperta di chi fine ha fatto qualche giocatore, meteora o no, passata da Siena.

INGHILTERRA – Un calciatore già da par suo guadagna una fortuna per il lavoro che svolge. In Inghilterra però un fortunato giocatore della Premier League avrebbe vinto 125.000 sterline (oltre 150.000 euro) alla lotteria nazionale ma sta cercando di rimanere nell'anonimato perché non vuole esser bersagliato dai tifosi. La stampa inglese saprebbe l'identità del fortunato vincitore ma le regole della National Lottery non ne permette la pubblicazione.

UCRAINA – Un talento si vede fin da subito se ha stoffa. i Nikita Korzun, centrocampista di 17 anni che milita nella Dinamo Kiev, nella partita tra la Bielorussia e il Belgio Under 18,  ha fatto vedere di avere già una grande personalità realizzando un gol da distanza siderale: tiro da 70 metri che sorprende il portiere avversario. Grandi festeggiamenti a Nikita da parte dei suoi compagni di squadra. GUARDA IL VIDEO: http://www.sportmediaset.mediaset.it/calcio/calcioestero/articoli/96556/incredibile-gol-da-70-metri.shtml

FORLAN – Diego Forlan si è assicurato il primato più temuto dai calciatori: il Calciobidone. E’ stato lui la delusione dell’anno solare 2012, l’uruguaiano che con l’Inter ha realizzato la miseria di soli due gol. E pensare che era arrivato a Milano in pompa magna con l’arduo compito di dover sopperire alla cessione di quel camerunese che aveva fatto sognare i tifosi nerazzurri a suon di gol, primati e successi. . Secondo la classifica dei peggiori a cura di Calciobidoni.it, secondo è arrivato Alexandre Pato e terzo Eljero Elia

BALOTELLI  – Non solo per i capelli fa parlare di sé Balotelli. Infatti continua a far discutere il rapporto tra Raffaella Fico e Mario Balotelli. Sembra, da fonti non confermati che la showgirl potrebbe aver lucrato in maniera importante sulla figlia neonata dal rapporto con Balotelli, andando ad incassare fino a un milione di euro. Lei che voleva un milione per la sua verginità, li ha recuperati adesso".

MOGGI – Luciano Moggi, 75 anni, si candida alla Camera con la lista di Stefania Craxi e sarà capolista in Piemonte per i 'Riformisti Italiani', lista collegata a quella del Pdl. "La candidatura di Moggi è per noi il simbolo di una battaglia politica contro il circo mediatico-giudiziario che in Italia rovina le vite e le carriere", ha detto Andrea Spiri, portavoce di Stefania Craxi. Scettico sull'operazione il fratello, Bobo Craxi. Che su twitter ironizza: "Pensa che colpo di genio. Noi siamo milanisti, torinisti, onesti. Mah…". 

ARGETINAAmichevole? Mai e poi mai. Parlaimo del derby di Rosario, città che si prepara per le due settimane più calde dell’estate argentina. Il 20 e il 27 gennaio si giocherà il derby tra il Rosario Central e il Newell’s, due amichevoli di altissimo rischio, dopo tre anni di attesa. «Dobbiamo organizzare un’operazione di sicurezza simile a quella per una riunione mondiale di presidenti», ha detto il ministro Ruben Galassi.

INGHILTERRA – Il City ci ormai abituato a spese folli sul mercato per cercare di portar a casa campioni su campioni. Adesso però lo sceicco sembra voler far le cose in grande anche furoi dal rettangolo verde. Il Manchester City ha ingaggiato infatti lo chef Jamie Oliver, uno dei più noti cuochi inglesi (ma d'ispirazione italiana): contratto di 5 anni per occuparsi del catering dell’Etihad.

BRASILE –  Quando un calciatore arriva in una nuova società, i giornalisti non sanno chi si trovano davanti e possono incorrere in cattive sorprese.  Jobson,  neoacquisto del Sao Caetano nella conferenza stampa di presentazione ha fatto faville: a un giornalista che rivangava i suoi problemi di tossicodipendenza ha detto: «Che c…zo vuoi insinuare? Mi hai venduto qualcosa negli ultimi tempi? Come ti permetti di  fare illazioni? Vaff…o», ha urlato, prima di alzarsi e lasciare la sala stampa dopo nemmeno un minuto dall’inizio della presentazione ufficiale.

INGHILTERRA – Il calcio non gli bastava, e l’ingaggio percepito in League Two non era sufficiente. Così  Stuart Tomlinson del Burton Albion ha pensato di trovarsi un secondo lavoro trasformandosi in Rupert Paddington Gomez, modello specializzato in pose erotiche. Scoperto nel 2008 e già alla seconda copertina per Men’s Health, Tomlinson (fermo da ottobre per infortunio) non intende mollare il calcio, anche se nello spogliatoio ha vita dura «perché da quando sono uscite le foto i compagni mi tormentano».

ITALIA – Nell’isola felice di Sassuolo non tutto va nel verso giusto. Il bomber Leonardo Pavoletti infatti è stato trovato positivo al tuaminoeptano (farmaco simpaticomimetico e vasocostrittore utilizzato come decongestionante nasale considerato doping dalla Wada). Il Tribunale Nazionale Antidoping ha sospeso in via cautelare l'atleta. Intanto però  il Sassuolo precisa che sarà fatto un ricorso d’urgenza contro la sospensiva in quanto la presenza di Tuaminoeptano è dovuta all’utilizzo di uno spray nasale contro la rinosinusite mucocatarrale prescritto da uno specialista di otorinolaringoiatria indicato dalla società e regolarmente dichiarato dall’atleta e dal medico sociale.

ITALIA– Marchisio-Napoli e una querelle che non vuol finire. I tifosi partenopei non hanno rpeos bene le dichirazioni del bianconero (“provo antipatia per il Napoli”) e lo non hanno ancora perdonato. Spunta così un'applicazione per telefonini con un titolo che lascia poco spazio all'immaginazione: "Picchiamo Marchisio". 

LE ULTIME PAROLE FAMOSE– ''Mi ha fatto schifo il modo in cui Matias Almeyda è stato cacciato un mercoledì dal River Plate, che la domenica dopo ha preso Ramon Diaz. Non voglio più lavorare nel calcio argentino, non voglio tornarci, sarebbe tornare nella m….” (Diego Armando Maradona)

CHE FINE HANNO FATTO? – “Era un bravo muratore ora il nostro goleador” faceva all’incirca così il coro rivolto al bomber di Liapri, Cristina Riganò. Lipari, Messina, Taranto, la grande esperienza a Firenze, poi Messina e Levante, in Spagna ed infine, nel mercato invernale 2008, ritorna in Italia a Siena, dove arriva in prestito per sei mesi. La su avventura alla Robur è fatta da 17 presenze e un solo gol, che contribuisce alla salvezza del Siena di Giampaolo.  Ancora di proprietà del levante, Riganò l’estate successiva rescinde il contratto con gli spagnoli e si accasa alla Ternana, prima di trasferirsi a Cremona. Nell’estate 2009 rimane senza squadra e torna nella sua amata Firenze. A novembre viene messo sotto contratto dalla Rondinella, promozione, dove rimane per un anno. Poi ancora Eccellenza,a Prato al Jolly Montemurlo, da dove viene cacciato per motivi di budget. Ed infine la parabola si chiude a Montevarchi, dove va a giocare in seconda categoria nella società che col tempo vuol risalire e far tornare grande la società aretina. Dà il suo contributo, ma a fine anno dice stop. Oggi si diverte con gli amici, sta a Firenze, ma con il calcio chissà se ha deciso di chiudere definitivamente.

Fonte: Fedelissimo Online