This is football

Curiosità, stranezze, cose incredibili del o dall’altro mondo. Torna la rubrica con i fatti più curiosi della settimana, le ultime parole famose di personaggi del mondo del calcio e la scoperta di chi fine ha fatto qualche giocatore, meteora o no, passata da Siena.

GERMANIASebastian Boenisch dopo l’Europeo non brillante con la nazionale polacca era stato scaricato dal Werder Brema. Il 25enne terzino è stato così ospitato dal Fortuna per potersi allenare. Poi è stato ingaggiato dal Bayer Leverkusen in emergenza per l’indisponibilità di più di un giocatore, curiosamente alla vigilia della sfida contro il Fortuna. La sfida è finita 3-2 per il Leverkusen al termine il dg del Dusseldorf Hunter ha accusato Boenisch di aver rivelato al nuovo club i segreti della sua squadra.

INGHILTERRA – La gara di Coppa di Lega tra Reading e Arsenal di martedì scorso sarà ricordata per una delle più incredibili rimonte della storia del calcio (da 4-0 per i padroni di casa a 7-5 per gli ospiti),ma è stata teatro anche di un curioso episodio: l'attaccante francese dell'Arsenal Olivier Giroud, al 90' sul 4-4, pensava si andasse al replay e ha gettato la maglietta ai tifosi, salvo poi chiederla indietro quando si è reso conto che avrebbe dovuto giocare i supplementari.

ARGENTINA –  Dopo la sconfitta dell’Huracan (0-1, serie B) contro l’Independiente il signor Rivadavia, un giornalista di FM Patricios (radio che segue l’Huracan) ha preso il microfono per fare una domanda e, dopo aver chiesto scusa alle donne presenti, si è spogliato davanti all’allenatore Llop. «Questo è ciò che sento adesso per colpa sua», ha detto mentre gli mostrava le terga. L’Huracan è ultimo nella classifica della Primera B Nacional.

BRASILE – O Animal non perde il vizio e continua a litigare con mezzo mondo. Edmundo durante il programma Terceiro Tempo ha accusato in diretta tv l’ex tecnico del Palmeiras Felipe Scolari di aver preso tangenti per l’acquisizione di alcuni giocatori assistiti dall’agente Fifa Galean. Per tutta risposta, Scolari ha denunciato Edmundo chiedendo 40 mila euro per calunnie e danni morali.

ARGENTINA – Essere corteggiata da un bel calciatore dicono che sia il sogno di ogni ragazza, ma Evangelina Ortiz è l'eccezione che conferma la regola. La bella presentatrice della tv uruguaiana ha confermato di aver devoluto in beneficenza un Rolex da 6mila euro fattole recapitare da Gonzalo Higuain, rispedendo al mittente le voci su una sua presunta rottura col proprio fidanzato.

INGHILTERRA – Nel regno Unito sono abituati alla pioggia, ma quella scesa sulle teste dei tifosi del Liverpool non era prevista. Durante la partita con il Newcastle, gli irrigatori dell'Anfield Road sono impazziti, dirigendo il getto d'acqua verso il pubblico. Scene di panico tra i tifosi, chi ha tentato la fuga verso un settore asciutto, chi si è preso l'acqua con filosofia e chi ha cercato di coprirsi con quel che poteva. 

SATTA-BOATENGFiori d'arancio per la coppia più glamour del calcio italiano: Melissa Satta e Kevin-Prince Boateng si sposeranno. Ancora non c'è una data certa ma certo è che le nozze ci saranno. "Non c'è ancora il giorno, ma c'è il pegno d'amore". Così la wag italiana, convinta da un anello da 1,8 carati all'alba del loro primo anniversario che scatterà la settimana prossima

BRASILE – Dopo innumerevoli cadute e altrettanti tentativi di la carriera calcistica di Adriano pare essere irrimediabilmente giunta al capolinea. Eppure lui non demorde, e dopo l’annuncio del’addio al Flamengo promette di tornare il prossimo anno “nuovamente al 100%”. “Ci ho pensato molto. Ho parlato con amici e parenti, concludendo che la cosa migliore è tornare il prossimo anno. Nel frattempo continuerò ad allenarmi con maggior dedizione e tornerò al 100%, anche se non so se sarà qui a Rio”. Chi vivrà vedrà.

LE ULTIME PAROLE FAMOSE – “Marotta continua a parlare facendo paragoni, è un brav´uomo, mi fa anche un po´ di tenerezza, sembra James Bond: ha la missione impossibile di giustificare l´ingiustificabile. Non deve più parlare di Catania, fare dei paragoni o cose simili: i tre punti li ha presi, basta. Gli ho sentito dire che avrebbe vinto lo stesso… Nulla di personale, ma stia lontano per cortesia”. (Giuseppe Pulvirenti)

CHE FINE HANNO FATTO? – Arrivò a Siena dal Saint Gilloise (Belgio), l’ultimo giorno di mercato della sessione invernale 2010, dopo qualche mese di prova. Michael Chukwuwike Odibe, classe 1988, era un difensore possente, che faceva della forza fisica la sua dote migliore. Malesani lo fece esordire nella gara Siena-Parma, conclusasi 1-1, nell’inedita posizione di mediano basso davanti alla difesa e il nigeriano andò in enorme difficoltà. Collezionò altre 4 presenze, compresa quella nella disastrosa trasferta contro la Lazio. L’anno successivo Conte non lo ritenne adatto alla B e Odibe si trasferì al Sudtirol.  Molti alti e basi anche in trentino, ma l’occasione si presentò l’estate successiva quando il Siena lo girò in prestito all’Arsena Kiev. 17 presenze e 4 reti per il nigeriano, che nel febbraio del 2011 ebbe anche l’onore di vestire la maglia della nazionale. Nell’estate appena trascorsa nuovo trasferimento, al Dnipro, dove gioca tutt’ora con continuità e partecipa all’Europa League.

Fonte: Fedelissimo Online